Tag: WINE ECONOMY

  • 13 December 2017

    Efow: soddisfazione per la ratifica della parte agricola del “Regolamento Omnibus”

    Efow, la Federazione europea dei vini d’origine, accoglie con grande favore la  ratifica della parte agricola del “Regolamento Omnibus” adottata martedì 12  dicembre a Bruxelles  dal Parlamento europeo e dal Consiglio dei ministri dell’Agricoltura e della Pesca. “La componente agricola del regolamento Omnibus introduce nuove disposizioni molto positive per il settore del vino – evidenzia Efow in una nota – in particolare per le Denominazioni del vino. Concretamente, il regolamento migliora il sistema delle autorizzazioni di impianto di nuove viti, introducendo nuovi criteri a disposizione degli Stati membri. Inoltre, il testo prevede nuove misure per far fronte ai rischi climatici, abbassando la soglia per attivare l’assicurazione sulle colture, e per rispondere all’andamento negativo dei prezzi sul mercato, attraverso la condivisione del valore da parte delle organizzazioni di settore”. Il presidente dell’Efow, Bernard Farges, accoglie così ...
  • 13 December 2017

    Barolo DOP, si discute sull’allargamento della zona di produzione

    Il Barolo DOP ha messo le ali. Il 2017 si chiuderà con una crescita nelle vendite del 7 per cento, prolungando una scia di segni positivi che si ripete ormai da sei anni. Le giacenze - o meglio, le riserve - sono al minimo e il vino sfuso ha raggiunto la soglia degli 8,5 euro al litro, mentre le uve dell’ultima vendemmia sono state vendute a 5 euro al chilo. A livello internazionale, il brand è uscito dalla nicchia degli intenditori e il nebbiolo (di cui il Barolo e composto) è sempre più riconosciuto come uno dei più grandi vitigni al mondo. Sulla base di questi numeri, il Consorzio di tutela ha chiesto alla Regione Piemonte di aumentare per il 2018 la superficie di vigneto da coltivare a nebbiolo da Barolo, autorizzando 30 ettari di nuovi impianti (o di riconversioni), 10 in più di ciò che è stato concesso nel 2017. «E’ una proposta avanzata dopo un’attenta valutazione dello stato dell’arte - spiega il presidente del Consorzio Orlando Pecchenino -. A ...
  • 1 December 2017

    Tutela internazionale: ospite del Prosecco DOP l’Ambasciatrice Italiana in Moldova

    “Sono lieto di aver potuto esprimere di persona il mio apprezzamento all’Ambasciatrice Biagiotti per l’importante contributo assicurato alla tutela e valorizzazione del Prosecco DOP in Moldavia” dichiara il presidente Stefano Zanette commentando la visita di Valeria Biagiotti, Ambasciatrice d’Italia nella Repubblica di Moldova, ricevuta oggi a Treviso nella sede del Consorzio di tutela del Prosecco DOP. Naturalmente gli argomenti trattati  hanno riguardato le criticità verificatesi in Moldavia dove il Prosecco DOP, riconosciuto ai sensi di due importanti accordi internazionali, è stato oggetto di lesioni da parte di produttori locali. “Il fatto che l’Ambasciatrice sia scesa in campo per sostenere il Prosecco DOP a supporto delle azioni di tutela svolte in questo Paese - precisa Zanette -  è stato di fondamentale importanza.  Negli scorsi giorni, durante la settimana della Cucina Italiana nel Mondo, a rafforzare la collaborazione con l’ambasciata, ...
  • 23 November 2017

    Franciacorta DOP futuro frizzante

    Quest'anno ricorre il cinquantesimo anniversario della Denominazione d'origine controllata (Doc). Si tratta di un riconoscimento cruciale per lo sviluppo delle celebri bollicene e ha rappresentato il punto d'inizio di una storia che ancora oggi i produttori stanno scrivendo. Molti i successi conseguiti negli anni dalle aziende e dal territorio. E i numeri sono in salita: il 2016 si è chiuso con un balzo delle vendite di bollicine Franciacorta del per cento a quasi 18 milioni di bottiglie. L'export è ancora limitato al 10 per cento ma i mercati stranieri, in particolare quelli asiatici, stanno via via scoprendo il piacere delle produzioni di pregio. Per crescere ancora, Franciacorta punta di più su eccellenza e territorio. E quanto emerso da una speciale ricerca realizzata in occasione del cinquantesimo anniversario della Doc. Lo studio, condotto con il sociologo Domenico De Masi, traccia un orizzonte da qui al 2027 ed è il primo del genere per un Consorzio. «Abbiamo ...
  • 22 November 2017

    Trento DOP: 8 milioni di bottiglie vendute, 20% di export

    Sfiora i 90 milioni di euro il comparto del Trento DOP e continua a crescere a due cifre con incrementi di valore superiori a quelli in volume. E aumenta anche il numero delle cantine dell’Istituto Trentodoc, segnale inequivocabile che i produttori hanno sempre più chiara la vocazionalità del territorio a produrre metodo classico. Il mercato di riferimento per le “bollicine di montagna” è sempre quello italiano ma, “seminando in promozione” e aumentando il numero di bottiglie, crescerà nel medio-lungo periodo anche l’export. I dati 2016 mostrano un importante segnale positivo, una maggiore crescita del valore sui volumi (14% contro 10%) per 90 milioni di euro di fatturato e più di 8 milioni di bottiglie vendute. Il trend positivo continua? La risposta è positiva: parola di Enrico Zanoni, presidente dell’Istituto Trentodoc. “Gli ultimi dati disponibili dell’Osservatorio, quelli relativi al 2016, hanno confermato la tendenza positiva - spiega Zanoni - ...
  • 17 November 2017

    Torna Carta Canta, il progetto di Enoteca Regionale Emilia Romagna

    Carta Canta, è il progetto di Enoteca Regionale Emilia Romagna, in collaborazione con Enologica, FIPE e aziende partner, che riconosce l’impegno di chi crede nella tipicità del territorio e propone nella propria carta i vini regionali, valorizzandoli con informazioni su aziende, territori, caratteristiche dei vini, annate e curiosità. Carta Canta è riconoscimento e marchio di qualità. La vetrofania che segnala un locale aderente all’iniziativa, qualifica il gestore ed è garanzia di bere bene per il cliente. Un modo efficace e immediato di comunicare al quale nel 2016 hanno aderito oltre 2.000 esercizi che hanno esposto la vetrofania di riconoscimento  all’ingresso dei locali. Il progetto Carta Canta è supportato da una piattaforma stabile di formazione e condivisione che coinvolge esercenti, produttori e associazioni di categoria per valorizzare i vini regionali e inaugurare una nova filiera della promozione regionale. Fonte: Enoteca Regionale Emilia ...
  • 15 November 2017

    Vino, Lessini Durello DOP: tre giorni di promozione per i Trent’anni delle bollicine

    Da venerdì a domenica degustazioni convegni e sulla storia della DOP berico-scaligera.  Il Durello in festa tre giorni per i trent'anni delle bollicine. La produzione attuale di un milione di bottiglie punta a quadruplicare. Una storia singolare quella del Lessini Durello DOP, un vino andato a un passo dall'estinzione, dopo decenni di oblio, ma che in 30 anni ha conosciuto una formidabile rimonta, con una produzione attuale di un milione di bottiglie e la prospettiva di arrivare a quattro. E ora, con Durello&Friends, manifestazione ideata e promossa dal Consorzio di tutela Monti lessini, le bollicine berico-scaligere brindano ai trent'anni della denominazione. E stata presentata ieri in Camera di commercio la quindicesima edizione di Durello&Friends, evento principe dedicato al Durello, ideato dal Consorzio di Tutela del Lessini Durello diretto da Aldo Lorenzoni, con il sostegno di Banco Bpm (rappresentato da Paolo Smizzer, responsabile della segreteria relazioni ...
  • 2 November 2017

    Delle Venezie DOP Pinot Grigio, partenza boom per la nuova denominazione

    Potrebbe essere la “next big thing” del vino italiano dopo il Prosecco, secondo molti, e i primi passi sembrano confermarlo: è partito con il botto il percorso del delle Venezie DOP Pinot Grigio, che, con i vini delle vendemmia 2017 ancora in vasca, ha già ricevuto ordini per 230.000 ettolitri (30 milioni di bottiglie) per un valore franco cantina di 75 milioni di euro, da parte dei principali player di mercato americani (come Constellation Brands, E. & J. Gallo e The Wine Group, come anticipato ieri da “Il Sole 24 Ore”). “Un inizio incoraggiante, considerato che stiamo avviando le prime iniziative di promozione e comunicazione sulla nuova Doc”, ha commentato il presidente del Consorzio di tutela, Albino Armani. L’areale della nuova DOP delle Venezie (la prima in Italia che coinvolge tre Regioni, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino, ndr), che produce l’85% del Pinot Grigio italiano (che è il 43% di quello mondiale) è la principale Regione ...
  • 21 October 2017

    Vini DOP, tutto pronto per Palcoscenico Frascati 2017

    In partenza la seconda edizione di Palcoscenico Frascati, l’evento-simbolo della città a cura del Consorzio Tutela Denominazioni Vini Frascati che nei giorni di 21 e 22 ottobre presenterà i vini della vendemmia 2016, la vendemmia dei 50 anni dall'istituzione della DOP. Per l’occasione, e grazie al coinvolgimento del Comune di Frascati, la città sarà mobilitata in una serie di eventi non solo enogastronomici. Visite al museo e incontri in cantina, letture in piazza e degustazioni a cura delle Cucine del Frascati, librerie aperte e seminari didattici, oltre alle bellezze a cielo aperto della città dei papi, saranno a disposizione dei visitatori. La nuova impronta dinamica della città alle porte di Roma è sottolineata dal concetto di Palcoscenico: perché Frascati è un palcoscenico a cielo aperto, è la sintesi di millenni di storia e di cultura, architetture e di una natura generosa che viene messa a disposizione di chi ne vuole fruire, di chi ancora non la ...
  • 6 October 2017

    G7 Indicazioni Geografiche – Federdoc, Ricci Curbastro: “Le DO patrimonio collettivo di estremo valore”

    Riccardo Ricci Curbastro è il presidente di Federdoc, la confederazione che da oltre 30 anni è al servizio dei Consorzi di tutela delle denominazione di origine e indicazioni geografiche tipiche (DOCG-DOC-IGT) dei vini italiani, unico organismo interprofessionale esistente in Italia, cioè il tavolo attorno al quale le componenti agricole, industriali, cooperative e commerciali del settore si riuniscono per affrontare i problemi delle denominazioni ricercando soluzioni comuni e garantendo l’apporto per la tutela e la salvaguardia legale internazionale. Federdoc è fra i partner della G7GI Conference di Bergamo. “Il nostro Paese - afferma Riccardo Ricci Curbastro - vanta una ricchezza ampelografica e una tradizione di ingegno secolare tale da dar vita a delle vere eccellenze vitivinicole, le nostre Denominazioni di Origine. La loro peculiarità, ed elevata qualità data dal sistema unico di tracciabilità dal vigneto alla bottiglia, le distingue dal prodotto di massa e ...
  • 3 October 2017

    Andamento vendemmiale 2017: le previsioni per l’Aceto Balsamico di Modena IGP

    La vendemmia 2017, che si sta concludendo in queste settimane, è fonte di forti preoccupazioni per tutto il settore vinicolo nazionale, in particolare per il settore di interesse del Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP. Infatti, tutto il Sud Europa è stato interessato da forti anomalie climatiche. In primavera ci sono state forti ed estese gelate e l’estate è stata eccezionalmente siccitosa; inoltre, in molte zone, la grandine ha danneggiato irreparabilmente i grappoli. Tutto ciò ha fortemente colpito la produzione viticola di tutti i maggiori Paesi produttori di uve del nostro continente: Italia, Spagna e Francia presentano rese bassissime e addirittura mancanza di uve da vendemmiare in intere estensioni territoriali. Per l’Italia le stime delineano volumi vendemmiali inferiori del 25% almeno rispetto al dato del 2016, con importanti Regioni che prevedono decrementi anche del 30/35%. È una situazione che appare addirittura peggiore rispetto alla campagna ...
  • 3 October 2017

    Prosecco DOP, Zanette: “Accordi di filiera per traghettare la denominazione verso il futuro”

    Si è svolto domenica 1 ottobre, nell’ambito di StatisticAll, Festival della Statistica e Demografia, il convegno “I Numeri del Prosecco – Ricaduta economico-sociale di un’eccellenza del Nord Est”. Numeri incisivi in termini economici e occupazionali, illustrati dal dr. Federico Callegari della CCIAA di Treviso, esaminati dal prof. Vasco Boatto dell’Università di Padova e commentati da Stefano Zanette, Presidente del Consorzio Prosecco DOP. “Il Prosecco DOP subisce continui attacchi a mezzo stampa. Dobbiamo andare oltre perché sono tante le sfide che stiamo affrontando per garantire un futuro alla nostra denominazione. Sul fronte della sostenibilità abbiamo fatto da apripista con iniziative molto concrete che ci sono valse il plauso di Legambiente, ma tanto resta da fare per blindare il successo di questa denominazione». Questo l’esordio del presidente Stefano Zanette a Palazzo dei Trecento a Treviso. «La vendemmia che si è appena conclusa non è ...
  • 28 September 2017

    Orcia DOP, vendemmia 2017 con un calo produttivo di oltre il 30% ma con una buona qualità dell’uva

    La vendemmia 2017 non è ancora finita, per le uve rosse di Sangiovese, ma è già possibile fare una prima stima dei cali produttivi nei 12 comuni dell'Orcia DOP. La zona più colpita dagli effetti del caldo e la mancanza di piogge risulta essere quella di Sarteano, ma anche i territori di Trequanda e Buonconvento lamentano forti cali di produzione legati al clima. Purtroppo a questa calamità si è sommato un autentico attacco da parte di cinghiali e caprioli che, da giugno, sono arrivati nelle vigne mangiando uva acerba nel tentativo di sfamarsi e dissetarsi. In alcuni casi la combinazione di questi due elementi ha provocato un risultato devastante con perdite che toccano fino all’80% il raccolto d’uva e con gli effetti dei cinghiali e dei caprioli che in qualche caso, eguagliano o superano persino quelli della siccità. Nell’Orcia le prime stime si allontanano molto dalla media regionale diffusa a inizio settembre da Ismea e Unione Italiana Vini e che prevede un calo ...
  • 21 September 2017

    Vendemmia 2017 per il Primitivo di Manduria DOP: uve sane e ottimo grado zuccherino

    “Siamo agli ultimi giorni di raccolta per le uve della nostra DOP. Considerati i vari fattori, possiamo prevedere che la vendemmia di quest’anno sia paragonabile nelle quantità alla scorsa campagna. È da registrare un calo delle rese in campo, legato sia ad una minor carico dei vigneti sin dalla fioritura, sia a due settimane di caldo intensissimo verso la fine luglio. Molti agricoltori hanno quindi preferito dedicarsi alla produzione a DOP rispettando chiaramente i parametri qualitativi e la composizione ampelografica prevista dal disciplinare. -  dichiara Roberto Erario, presidente del Consorzio di tutela del Primitivo di Manduria DOP -  Il calo è stato quindi contenuto grazie ai nuovi impianti che hanno permesso un aumento di superficie dei vigneti a denominazione. Abbiamo un prodotto dal punto di vista organolettico perfetto: uve senza muffa e maturazione con grado zuccherino ottimale. Il 2017 sarà ricordato come l’anno del caldo record (in Puglia si sono ...
  • 11 September 2017

    Vino, Consorzio Garda DOP: obiettivo 20 milioni di bottiglie di spumante

    Il nuovo ambizioso progetto del Consorzio Garda DOP, nasce da un confronto costruttivo tra 10 denominazioni di eccellenza, riunite in un unico brand. Si tratta dello Spumante Garda DOP, non una semplice bollicina ma un programma strategico di valorizzazione di eccellenze Made in Italy. Una sfida che il Consorzio di Tutela ha portato a termine attraverso la modifica del disciplinare di produzione con l’inserimento della tipologia spumante bianco che per decreto deve riportare in etichetta il solo nome della denominazione Garda. E gli obiettivi sono chiari: “Prevediamo di toccare in breve tempo i 20.000.000 di bottiglie, tante quante sono all’incirca le presenze turistiche nel bacino gardesano – annuncia Luciano Piona, presidente del Consorzio Garda DOP –. Lo Spumante Garda DOP si propone come tipologia centrale della denominazione che va a riunire, come denominatore comune, quei 7.000.000 di bottiglie che sono già spumantizzate in zona sotto vario nome, puntando a ...
  • 4 August 2017

    Qualivita Ambasciatrice onoraria delle Terre del Bussento

    Premiazione venerdì 4 agosto al Castello di Pallamolla di Sapri a Mauro Rosati che in qualità di direttore della Fondazione Qualivita ritirerà il prestigioso riconoscimento per le attività svolte nella valorizzazione dei prodotti agroalimentari e vitivinicoli italiani ed anche quelli delle Terre del Bussento. La Confederazione Imprenditori Commercianti Artigiani Turismo e Servizi provinciale di Salerno, con il patrocinio del Comune di Sapri , per il terzo anno consecutivo organizza il premio “CICAS Turismo Sapri” con l’obiettivo di attribuire un riconoscimento alle personalità del mondo della cultura, del giornalismo, delle Istituzioni che promuovono e valorizzano la qualità della Provincia di Salerno in Italia e nel Mondo. La cerimonia di consegna, curata da Matteo Martino, si svolgerà venerdì 4 agosto alle ore 22.00 presso il Castello di Pallamolla nel comune di Sapri dove saranno premiati anche altre personalità. Fonte: CICAS Turismo Sapri