Tag: STREETFOOD

  • 18 October 2018

    Cresce la quantità di pizza e cibo take away in Italia: +17% negli ultimi 5 anni

    Vanno forte pizza e il cibo take-away in Italia. Secondo elaborazioni Unioncamere-Infocamere su dati del Registro delle imprese italiane tra il 30 giugno 2013 e il 30 giugno 2018 sono quarantamila le imprese quasi 6mila in più in soli cinque anni, per una crescita che sfiora il 17%. A livello regionale è la Lombardia a registrare il numero più alto in Italia di pizzerie a taglio e take-away (6.176), seguita dal Lazio (4.164) e dall’Emilia-Romagna (3.902). Ma in termini relativi, nell'ultimo quinquennio è stato il Trentino Alto Adige ad aver messo a segno la crescita più marcata (+27%), seguito dalla Sicilia (+24%) e dalla Lombardia (+22%). A livello provinciale, il primato del settore va a Roma, dove rosticcerie e friggitorie superano le 3mila attività, seguita da Napoli e Milano che si attestano sulle 2mila realtà. Le tre province sono ai vertici della classifica anche in termini di aumento delle attività appartenenti a questo comparto tra il 2013 e il 2018: +634 ...
  • 1 August 2018

    Nasce l’associazione “Arrosticino d’Abruzzo IGP” per avviare l’iter di riconoscimento

    Si chiama “Arrosticino d’Abruzzo IGP”, l’Associazione regionale produttori presentata il 31 luglio a Pescara, presso la sede della Giunta regionale cui ad oggi aderiscono 18 aziende abruzzesi. L’obiettivo è quello di ottenere il marchio di Indicazione Geografica Protetta per il tradizionale prodotto a base di carne di pecora. “L’idea di questo progetto risponde ad una necessità strategica di questo settore per la produzione degli arrosticini che è proprio un settore economico – ha spiegato il presidente Lorenzo Verrocchio – con migliaia di addetti ed un mercato che stabilmente tra diretto ed indotto è oltre il miliardo di euro l’anno”. “Questo vuol dire – ha aggiunto – che l’arrosticino rappresenta una grande opportunità per questo territorio e lo sosteniamo da anni. Oggi per la prima volta però esiste una associazione strutturata che finora è mancata, di produttori regionali, dal profilo industriale fino alla piccola azienda a ...
  • 26 April 2018

    Il panino è d’autore, meglio se con DOP IGP

    ll panino,  cibo di strada per definizione, vive una stagione trionfale che lo porta a elevarsi tra le pietanze stellate. Con purea di capperi e veli di salmone, vegano, a km zero, o con tataki di tonno. Possibilmente firmato da uno chef stellato. Perché sia "giusto", il panino deve essere preparato sempre al momento e con pani rigorosamente artigianali. C'eravamo accorti che il caro vecchio protagonista di merende e morsi veloci stava cambiando connotati, ma forse non eravamo ancora pronti al salto di status accelerato che lo ha portato nell'empireo dei cibi gourmet. È gourmet il panino creativo, ripensato da un cuoco di alto profilo che tra quelle due fette di pane ha sguinzagliato una miriade di ingredienti più o meno preziosi, più o meno azzeccati. Mauro Rosati,  direttore generale della Fondazione Qualivita, che ha finanziato uno studio sul fenomeno della neo ristorazione osserva: "Gusto, qualità, origine. Sono le caratteristiche del nuovo cibo di strada, della ...
  • 6 April 2018

    Digital Food Marketing – l’evoluzione digitale del ristorante in Italia

    Da venerdì 6 aprile sarà in libreria il nuovo libro di Nicoletta Polliotto “ Digital Food Marketing - guida pratica all’evoluzione digitale del ristorante in Italia”edito da Hoepli Si tratta di un manuale dedicato al Digital Food Marketing che accompagna il lettore, in modo semplice e pratico, nella costruzione del piano di marketing digitale per il ristorante, utile per food marketer, foodies, giornalisti alimentari e gastronomi e per studenti di marketing e di food&beverage management. “Il lavoro del marketer digitale – afferma l’autrice Polliotto - ha molto in comune con quello del cuoco: è fatto di discussioni, relazioni, coordinamento e leadership, calcoli, progetti e conti che devono tornare. Azienda, persone e brand che devono crescere. E le coordinate sono: ascolto e sperimentazione. Digital Food Marketing è un libro rivolto a chef, ristoratori e operatori F&B – aggiunge Polliotto - Le nuove generazioni, i nativi digitali, anche se ...
  • 22 March 2018

    Aicig e Qualivita lanciano il progetto “Il Mio Panino DOP IGP”

    Il 22 marzo ore 10.30 a Roma presso la sede della Fondazione Exclusiva, Qualivita in collaborazione con Aicig e gli istituti alberghieri di Roma Gioberti e Vespucci, organizzano un confronto fra giovani chef e il mondo della qualità agroalimentare. Il fenomeno della neo ristorazione – street food, ristorazione veloce, food delivery – degli ultimi anni, soprattutto nei giovani e nei nuovi consumatori, è un successo da ricondurre alla capacità del settore di valorizzare le materie prime di qualità e i prodotti del territorio. Quello che fino a poco tempo fa era visto come un modo di mangiare veloce ed economico, spesso legato a un’idea di scarsa qualità, oggi è a tutti gli effetti un settore di tendenza, con un giro di affari in continua crescita, che vede nel cibo gourmet la chiave del proprio successo: “hamburger di chianina”, “piadina romagnola”, “pizza e mortazza” sono specialità che riescono a sintetizzare gusto, qualità e origine per un’o...
  • 22 March 2018

    LIBERI.TV – Intervista a Federico De Simoni, DG Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP

    "Il Mio Panino DOP IGP", una manifestazione per far conoscere i prodotti DOP e IGP agli chef di domani, facendoli provare sul campo, organizzata da Fondazione Qualivita e AICIG. Protagonisti i giovani allievi degli Istituti Alberghieri Gioberti e Vespucci di Roma, chiamati a inventare un panino innovativo usando solo prodotti a Indicazione Geografica. Fonte: Liberi.tv
  • 22 March 2018

    LIBERI.TV – Intervista a Tommaso Valle, Direttore Comunicazione di McDonald’s Italia

    "Il Mio Panino DOP IGP", una manifestazione per far conoscere i prodotti DOP e IGP agli chef di domani, facendoli provare sul campo, organizzata da Fondazione Qualivita e AICIG. Protagonisti i giovani allievi degli Istituti Alberghieri Gioberti e Vespucci di Roma, chiamati a inventare un panino innovativo usando solo prodotti a Indicazione Geografica. Fonte: Liberi.tv
  • 27 June 2017

    Turismo enogastronomico: l’agroalimentare è la prima voce del budget delle vacanze

    Gli ultimi due ponti (25 aprile e 2 giugno) hanno dato sprint alla presenza dei turisti, molti dei quali hanno privilegiata la scelta degli agriturismi . Una ricerca realizzata, dalla Coldiretti ha ricordato che sono presenti in Italia oltre 22mila agriturismi. Lo studio evidenzia anche che circa un terzo della spesa di italiani e stranieri in vacanza in Italia è destinato alla tavola per consumare pasti in ristoranti, pizzerie trattorie o agriturismi, ma anche per cibo di strada o specialità enogastronomiche, con una decisa svolta verso prodotti ad alto valore salutistico. «L'Italia - ha evidenziato il report - è leader mondiale nel turismo enogastronomico, ma anche ha conquistato nel 2017 il primo posto come Paese più sano al mondo secondo la classifica Bloomberg Global Health Index che analizza le condizioni di salute di 163 Nazioni». L'agroalimentare è la principale voce del budget delle vacanze che ha superato persino quella dell'alloggio e complessivamente ...
  • 8 June 2017

    Consorzio Mortadella Bologna IGP, Marconi: “qualità IGP e comunicazione per parlare al consumatore”

    Corradino Marconi sta per concludere il suo terzo mandato come presidente del Consorzio Mortadella Bologna IGP.   Presidente Marconi, cosa è successo in questi ultimi sette anni nel comparto dei salumi italiani? “Il quadro generale del consumo di salumi in Italia, in questo arco di tempo, è molto cambiato, siamo passati da un mercato maturo crescente a un mercato maturo decrescente. Tradotto in cifre vuol dire che negli ultimi sette anni siamo passati da un mercato complessivo di 7 miliardi di euro nel 2010 ai 6 miliardi e mezzo di euro di adesso”. Cosa ha portato a questa diminuzione di mercato nel comparto? La stessa sorte ha coinvolto anche la Mortadella Bologna IGP? “Una serie di fattori ha portato a questi dati - continua Marconi - al primo posto c’è sicuramente la crisi economica (disoccupazione e riduzione del potere di spesa) al secondo posto invece, il cambio delle abitudini alimentari degli italiani, condizionati e quasi impauriti da ...
  • 16 May 2017

    Street Food per un italiano su due: tradizione locale preferita dal 69%

    Gli italiani non si fanno scappare l'occasione per acquistare street food: più di uno su due (52%), secondo quanto emerge dall'indagine Coldiretti/Ixe’, consuma cibo da strada e con l'arrivo della bella stagione non mancano occasioni ed eventi per gli appassionati. Un fenomeno storicamente presente in Italia che sta vivendo una nuova stagione di successo anche grazie alle nuove tecnologie, perché concilia la praticità con il costo contenuto. Tra coloro che mangiano cibo di strada ad essere nettamente preferito dal 69% per cento è il cibo della tradizione locale che va dalla piadina agli arrosticini fino agli arancini, mentre il 17% quello internazionale come gli hot dog e solo il 14% i cibi etnici come kebab, falafel. L’Italia con le sue numerosissime golosità gastronomiche può vantare una tradizione millenaria come dimostrano le diverse specialità locali (arancini siciliani, piadina romagnola, olive ascolane, filetti di baccalà romani, arrosticini abruzzesi, ...
  • 16 May 2017

    Qualivita a “Cibiamoci” per promuovere la qualità certificata nello Street Food

    Il 16 maggio 2017, alle ore 12.00, Fondazione Qualivita interverrà a Pistoia durante seconda edizione di Cibiamoci Digital and Marketing Food Festival. I professionisti del mondo digital e quelli del mondo food allo stesso tavolo della formazione per una full immersion intensiva tra speech e workshop. Il direttore generale della Fondazione Mauro Rosati interverrà con una relazione sul tema "Street Food: tra innovazione digitale e certificazione" portando come contributo l'esperienza pluriennale nel settore della ristorazione informale italiana e individuando le potenzialità di sviluppo di un settore cresciuto molto rapidamente come alternativa alla ristorazione tradizionale. Al centro dello speech da una parte il progetto Street Food DOP - in progress dal 2012 con l'obiettivo di promuovere la qualità  a Indicazione Geografica verso le nuove generazioni - dall'altra la definizione delle nuove opportunità offerte da un nuovo standard di certificazione di settor...
  • 11 May 2017

    IPSOS – Le tendenze del food di domani

    Online Le tendenze del food di domani, la ricerca promossa da Tuttofood e realizzata da Ipsos nel mese di marzo 2017, con metodologia CAWI (interviste online) su un campione di oltre 800 soggetti tra i 18 e i 65 anni rappresentativi della popolazione italiana per genere, età, istruzione e zona geografica. Tra le tendenze principali s segnala la continua crescita la voglia di mangiare fuori casa, soprattutto tra gli abitanti del Nordovest, i laureati e i lavoratori: oggi il 40% degli intervistati pranza o cena fuori almeno una volta a settimana contro il 31 e 30% rispettivamente nel 2015. Due i concorrenti importanti della ristorazione, street food e online delivery: il 57% li ritiene possibili sostituti. L’online sembra vivere un momento di svolta: nel 2016 790mila italiani hanno acquistato prodotti alimentari sul web e il 73% degli intervistati ritiene che nel 2017 l’acquisto alimentare online potrebbe far concorrenza ai negozi premium. Il 23% pensa che la ...
  • 31 March 2017

    Streeat-Food Truck Festival: il tour 2017 parte da Milano

    Streeat-Food Truck Festival il primo e originale Festival itinerante dedicato allo street food di qualità riparte in tour per l’Italia con 8 tappe primaverili. Tre giorni di ottimi cibi di strada, birre artigianali italiane, musica e spazi verdi. Ingresso gratuito. Il tour 2017 inizia da Milano, in piazza Leonardo da Vinci, nel cuore di Città Studi venerdì 31 marzo - sabato 1 aprile – domenica 2 aprile. Dal 2014, con la I edizione a Milano alla Fabbrica del Vapore, Streeat Food Truck Festival ha raggiunto ad oggi 13 città promuovendo la cultura del cibo di qualità su ruote in un week-end alternativo a base di eccellenze regionali servite dai migliori Food Truck d’Italia accompagnate da tantissime Birre Artigianali, musica selezionata e spazi verdi e accoglienti, il tutto a ingresso gratuito. Fino a oggi Streeat Food Truck Festival, ha registrato oltre 1 milione di presenze con 25 edizioni, 100 mila litri di Birra Artigianale da 30 Birrifici provenienti da tutta ...
  • 27 March 2017

    Vinitaly nelle piazze e a Bardolino con lo street food

    Per quattro giorni Verona si tinge del viola del Vinitaly e il fuori salone porta lo steet food. Per la prima volta saranno coinvolti  anche gli esercizi commerciali del centro storico, non solo in occasione della  notte viola di sabato 8, ma tutti i giorni fino all’11 aprile. “Vinitaly and the city” è un evento diffuso che ha il suo cuore in piazza dei Signori dove si assaggiano i migliori vini nazionali proposti da consorzi di tutela e cantine, mentre “I love italian food” offre piccole degustazioni di eccellenze 100% italiane. La Loggia di Frà Giocondo e la Loggia antica diventano esclusive lounge dove ascoltare racconti legati alla tradizione. Il fuori salone si allarga dai luoghi storici del centro di Verona fino al lago, a Bardolino, con un intenso programma di eventi  cene,  tour e street food da tutta Italia ad animare le serate. Fonte: Vivinordest SCARICA L'ARTICOLO COMPLETO
  • 14 March 2017

    Dallo street food al McDonald’s la consegna km 0 diventa un boom

    La nuova tendenza del food viene dagli Usa e si chiama home delivery o, tanto per usare l'italiano, consegna a domicilio: nulla di nuovo, come insegnano le migliaia di pizzerie che da anni portano a casa pizze e calzoni, ma è comunque un fenomeno che a Roma sta portando molte imprese, capitoline o straniere, a investire migliaia di euro grazie alla varietà dello street food italiano e locale. Oltre ai classici hamburger, pizza e patatine, nella capitale si portano a domicilio supplì e fritti, panini e piadine, ma anche polpette e trippa, risotti e primi piatti espressi. In sostanza il cibo a domicilio è sempre più richiesto non solo in occasione di feste e cene tra amici, ma anche per pranzi o cene di tutti i giorni: in media a usare il servizio sono coppie o single lavoratori e giovani, in genere under 45. Non a caso a investire nel settore sono start up che usano le nuove tecnologie: Foodora ha inaugurato di recente una flotta di oltre 100 fattorini pronti alle ...
  • 3 March 2017

    Livorno: la riqualificazione urbana passa dallo street food

    Street food, informazioni turistiche e  soprattutto orari da rispettare, pena la revoca delle concessione. E' pronto il bando per la gestione  dei  5 chioschi , attualmente vuoti, collocati in piazza Garibaldi a Livorno. Il rilancio passa proprio da questa operazione: le domande saranno accettate fino alle 13 del 3 aprile. "Avevamo promesso di riqualificare questa splendida piazza entro l'estate e i tempi sono stati rispettati - dichiara l'assessore al Commercio Paola Baldari - Spero che moltissimi commercianti colgano questa opportunità e decidano di investire su piazza Garibaldi, contribuendo a trasformarla in uno dei cuori pulsanti della città. Abbiamo puntato sullo street food e sui prodotti tradizionali livornesi perché siamo convinti che Livorno abbia la possibilità di diventare attrattiva anche da un punto di vista turistico se impara a valorizzare se stessa. Anche partendo dal cibo, dal ponce e dalle piazze che la caratterizzano". Entro l'estate tutto sarà ...