Tag: SOSTENIBILITÀ

  • 11 July 2018

    Ecologia, Grana Padano DOP con gli studenti per contrastare gli sprechi in cucina

    “La salvaguardia dell’ambiente, delle risorse energetiche ed idriche è una sfida cruciale per la nostra società ed un dovere per ogni cittadino per un presente più sostenibile e, soprattutto, per garantire un futuro migliore alle prossime generazioni. Le grandi aziende e i grandi gruppi devono schierarsi in prima linea per sostenere queste cause. Grana Padano DOP, grazie a progetti come #granapadanozerosprechi, da molto tempo contribuisce proponendo input positivi agli adulti di domani. In particolare, ci rivolgiamo a quelle future figure professionali nell’ambito dell’alimentazione che attraverso dei comportamenti virtuosi, come per esempio quelli di non sprecare cibo e acqua, potranno fare davvero la differenza”. Con queste parole Nicola Cesare Baldrighi, presidente del Consorzio Tutela Grana Padano, commenta il concorso “#granapadanozerosprechi”, lanciato dal Consorzio nell’ambito del progetto “A scuola di cucina con Grana Padano”, giunto ormai al ...
  • 5 July 2018

    È online il nuovo Magazine Digitale CSQA per raccontare le esperienze di successo certificate

    Articoli degli esperti e case history per far conoscere innovazione e sviluppo delle realtà produttive made in Italy È online il Magazine CSQA, la nuova pubblicazione digitale pensata per mettere in luce le esperienze imprenditoriali più lungimiranti nel settore delle certificazioni, realtà costruite su innovazione e competenza in grado di portare benefici sia in termini di business che di qualità verso i consumatori di prodotti e servizi. Laboratorio diffuso di conoscenza e storie di successo sempre aperto e rivolto agli stakeholder del settore delle certificazioni, sono queste le linee guida del nuovo magazine digitale, lanciato da CSQA per dare spazio a nuovo racconto sulle attività di certificazione sempre più integrato nella realtà quotidiana. Non solo una rivista di informazione destinata ai decision maker del comparto quindi, ma uno strumento operativo per raccontare i bisogni emergenti e le attività di ricerca e innovazione personalizzate messe in campo ...
  • 4 July 2018

    La valorizzazione dell’olio attraverso la tracciabilità e l’informazione nutrizionale

    Con più di 200 milioni di fatturato l'Oleificio Zucchi, con sede a Cremona, è un'azienda a gestione familiare che vanta oltre 200 anni di storia. Tradizionale produttore di olio di semi, da quindici anni è tornato a imbottigliare olio extravergine di oliva, puntando su un prodotto a marchio, che affianca l'attività di copacker. La tracciabilità è stata il fondamento per sviluppare un disciplinare molto evoluto che regola una filiera con un centinaio di soggetti, tra frantoi e conferitori (non totali). "Il 70% dell'olio viene venduto in promozione e spesso sottocosto - spiega Giovanni Zucchi, vicepresidente di Oleificio Zucchi-. Avevamo pertanto bisogno di valorizzarlo. Su stimolo di Legambiente, con CSQA è stato costruito un disciplinare (aperto, chiunque lo può adottare) che ha coinvolto tutte le organizzazioni dei produttori. E che è andato a integrare gli aspetti di tracciabilità e salubrità del prodotto con tutti i punti più avanzati in termini di sostenibi...
  • 4 July 2018

    FAO-EBRD- Rafforzare la sostenibilità dei sistemi alimentari attraverso le IG

    I prodotti alimentari collegati al loro luogo di origine sono economicamente e socialmente vantaggiosi per le aree rurali da cui provengono e promuovono lo sviluppo sostenibile. I prodotti alimentari registrati con un'etichetta d'Indicazione Geografica vantano a livello mondiale un valore commerciale annuale di oltre 50 miliardi di dollari. Tali prodotti hanno caratteristiche, qualità e reputazioni specifiche derivanti dalla loro origine geografica. Lo studio Rafforzamento dei sistemi alimentari sostenibili attraverso le indicazioni geografiche condotto dalla FAO e dalla Banca europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (EBRD), analizza l'impatto economico della registrazione dell'Indicazione Geografica in nove studi di casi: il caffè colombiano, il tè Darjeeling (India), il cavolo Futog (Serbia), il caffè Kona (Stati Uniti), il formaggio Manchego (Spagna), il pepe Penja (Camerun), lo zafferano Taliouine (Marocco), il formaggio Tête de Moine (Svizzera) e il vino Vale dos ...
  • 29 June 2018

    Filiera produttiva delle verdure: come riorganizzare l’agricoltura 4.0

    In che modo viene riorganizzata la filiera produttiva delle verdure, alla luce delle trasformazioni in corso nel settore agroalimentare? Nel nostro Paese, il modello è nato sull'onda della vendita al dettaglio su larga scala per migliorare la tracciabilità. Oggi siamo testimoni di un perfezionamento mirato a rafforzare alcuni requisiti, come l'origine italiana dei prodotti, l'assenza di OGM, l'utilizzo di specifiche varietà. Alcuni dei cambiamenti che stanno prendendo piede adesso vanno verso questa direzione. Ciò di cui stiamo parlando è una "green revolution", che mira alla tutela dell'ambiente, così come all'agricoltura 4.0, che spazia dai droni alla blockchain, la quale traduce i dati digitali in informazioni a beneficio di una maggiore qualità dei cibi e alla sicurezza, al punto da rendere possibile trasmettere i valori nutrizionali nel dettaglio. Tuttavia, a seconda degli obiettivi, gli operatori di settore fanno affidamento a una serie di certificazioni sofistic...
  • 24 May 2018

    INTERVISTA – Opportunità e futuro delle IG europee

    Intervista esclusiva di Consortium al Commissario europeo per l’agricoltura e lo sviluppo rurale Phyl Hogan Phil Hogan, Commissario europeo per l’agricoltura e lo sviluppo rurale, rilascia un’intervista esclusiva a Consortium in occasione dell’edizione 2018 di Origo, il Forum mondiale delle Indicazioni Geografiche, tenutosi a Parma lo scorso 8 maggio. Semplificazione normativa e regole uniformi per i controlli, fondi di promozione e nuovi accordi bilaterali, rafforzamento delle IG online e sviluppo di pratiche sostenibili sono i temi prioritari sul futuro del settore delle DOP, IGP e STG affrontati nell'intervista. Il crescente successo del sistema delle DOP IGP che si registra in molti Paesi europei impone sicuramente una riflessione su come la legislazione possa sostenere in maniera più puntuale e precisa questa crescita. È auspicabile una riforma del regolamento che faciliti l’uniformità delle norme dei tre settori Food, Wine and Spirits delle Indicazioni ...
  • 24 May 2018

    Grana Padano DOP, parola d’ordine sostenibilità

    Progetto UE per l’efficienza ambientale ed economica della filiera     Tra i principi dello statuto del Consorzio per la tutela del Formaggio Grana Padano DOP, acquista sempre più rilevanza la sostenibilità ambientale, perseguita con studi in grado di valutare l’impatto dell’intera filiera produttiva. Nel 2007 fu avviata la prima ricerca sul “Ciclo di vita di 1 kg di Grana Padano DOP”, che dimostrò come i processi produttivi da cui nasce il Grana Padano DOP, basati su metodi antichi e consolidati, non richiedano l’uso di tecnologie dannose per l’ambiente. Nel 2014 lo studio “LCA del Grana Padano” testò l’applicabilità della metodologia Life Cycle Assessment (LCA) alla filiera per individuare potenziali best practices e interventi per migliorare la prestazione ambientale del prodotto. Oggi l’impegno del Consorzio prosegue con il progetto di ricerca europeo intitolato LIFE “TTGG The Tough Get Going ­ “I duri cominciano a giocare...
  • 24 May 2018

    Salvaguardia dell’ambiente: investimenti e scelte politiche

    Il Vino Nobile di Montepulciano DOP punta a diventare il primo distretto vitivinicolo italiano sostenibile     Territorio Sostenibile: è il macro obiettivo che il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, insieme ad alcuni partner istituzionali e scientifici, sta cercando di raggiungere grazie alle buone pratiche produttive messe in atto dalle proprie aziende. Al termine del progetto sarà possibile determinare il territorio di produzione del Vino Nobile di Montepulciano DOP come il primo distretto vitivinicolo in Italia in grado di poter certificare la sostenibilità territoriale in base alla norma Equalitas. Un progetto ambizioso Secondo quanto stabilito nelle linee progettuali, l’obiettivo è quello di giungere entro il 2020 (scadenza indicata anche dal Patto europeo dei Sindaci, a cui Montepulciano aderisce) alla neutralità delle emissioni di gas climalteranti grazie all’utilizzo, da parte degli Enti pubblici o di privati, di best practices ...
  • 24 May 2018

    RICERCA – Prodotti tipici e sostenibilità

    Le IG per lo sviluppo ambientale, economico e sociale del pianeta Il punto di vista di professori ed esperti del mondo universitario e della ricerca, con approfondimenti su tematiche prioritarie per il settore agroalimentare e vitivinicolo a qualità certificata DOP IGP. Uno spazio per analizzare lo stato dell’arte attraverso una visuale ampia e riflettere sulle prospettive di sviluppo del comparto delle Indicazioni Geografiche. Il concetto di sostenibilità sta lentamente diventando una componente costante del sistema produttivo e di consumo mondiale passando da una nozione teorica a elemento concreto delle strategie delle imprese e in particolare di quelle agroalimentari. Ma cosa è e perché la sostenibilità diventa importante? Soprattutto, perché misurare la sostenibilità delle Denominazioni di Origine? La sostenibilità è un concetto complesso e multidimensionale la cui applicazione presuppone un tipo di sviluppo “sostenibile” che per quanto riguarda i ...
  • 9 May 2018

    Grana Padano DOP, ricerca europea sulla sostenibilità con il PoliMI e Qualivita

    Baldrighi, presidente del Consorzio Grana Padano DOP: "Puntiamo ad un continuo miglioramento ambientale della filiera".  Il futuro dell’alimentazione e il suo rapporto con l’ambiente saranno al centro del Seed & Chips – Global Food International Summit, in programma dal 7 al 10 maggio prossimi al MICO – Milano Congressi nel capoluogo lombardo. Il Consorzio Tutela Grana Padano DOP parteciperà all’evento portando la propria esperienza nella sostenibilità ambientale, maturata in oltre un decennio di studi in grado di valutare l’impatto dell’intera filiera produttiva del formaggio a denominazione d’origine protetta più consumato nel mondo, che nel 2017 ha prodotto 4.942.054 forme, delle quali circa 1,8 milioni vendute all’estero. Il 10 maggio, alle 15,45, la sua attività sarà al centro dell’intervento del prof. Jacopo Famiglietti del Department of Energy del Politecnico di Milano, che parlerà di “Nuove basi per le produzioni di qualità – ...
  • 24 April 2018

    Qualivita ospite su Radio1Rai al Vinitaly

    Il direttore generale della Fondazione Qualivita, Mauro Rosati, è stato ospite della trasmissione radiofonica "Coltivando il futuro", condotta da Sandro Capitani su Radio1 Rai in occasione del Vinitaly 2018. Coltivando il futuro è la rubrica settimanale di Radio1 interamente dedicata al mondo della terra, ai protagonisti, ai suoi prodotti, alle storie di lavoro e passione. Con  particolare attenzione alla nuova agricoltura, all'innovazione e ai giovani che si avvicinano al settore con idee innovative e nuove prospettive. Ogni sabato racconta dalle singole storie agli approfondimenti sulle prospettive di un settore fra i più vitali del paese. Per Rosati è stata l'occasione di fare una riflessione sul  mondo del vino italiano e sul nostro modello delle IG,  con un approfondimento sui  vitigni autoctoni e la nuova attenzione verso la sostenibilità, con tante aziende che   scelgono di lavorare per un'ottima qualità dei prodotti e con il più basso impatto ...
  • 6 April 2018

    Conegliano Valdobbiadene – Prosecco DOP, nuovo percorso green verso l’Agenda 2020

    La pubblicazione dell’VIII edizione del Protocollo Viticolo, documento che propone e promuove un sistema virtuoso di difesa integrata della vite, è l’occasione per il Consorzio Tutela del Vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore di fare un punto sulle attività promosse dalle aziende vitivinicole del territorio in ambito di sostenibilità ambientale, economica e sociale. Il Protocollo Viticolo da anni è il perno dell’attività di sostenibilità del Consorzio e a esso sono associate fondamentali azioni delle imprese del territorio che dimostrano l’interesse diffuso verso la tutela dell’ambiente e della società in cui operano. La sinergia tra azioni del Consorzio come il Protocollo e azioni delle singole imprese tracciano una via più chiara e significativa verso l’Agenda 2020. Infatti lo sforzo delle aziende, considerata la vicinanza geografica fra loro, consentirà al sistema del Conegliano Valdobbiadene - Prosecco DOP di dare un importante contributo ...
  • 6 April 2018

    Le strategie sostenibili del Consorzio di tutela del Grana Padano DOP

    " Grana Padano DOP: strategie sostenibili " è il titolo dell'intervento del presidente del Consorzio  Nicola Cesare Baldrighi,  intervenuto al Dies Academicus all'Università del Sacro Cuore di Cremona.   Come introdotto nel rapporto dell'EEA 1997, Towards ustainable Development for Local Authorities, il termine sostenibilità costituisce la parola-chiave degli anni '90. Ma, in realtà, sviluppo sostenibile cosa significa? Sostenibile per chi e per che cosa? Secondo la definizione proposta nel rapporto "Our Common Future" pubblicato nel 1987 dalla Commissione mondiale per l'ambiente e lo sviluppo del Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente, per sviluppo sostenibile si intende uno sviluppo in grado di assicurare "il soddisfacimento dei bisogni della generazione presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di realizzare i propri". Perciò il concetto di sostenibilità viene collegato alla compatibilità tra sviluppo delle attività ...
  • 16 February 2018

    Consorzio Vini del Trentino, confermata la certificazione per la produzione integrata di CSQA

    Confermata la certificazione di sistema di qualità nazionale produzione integrata (SQNPI), per il Consorzio Vini del Trentino DOP, anche per l'uva da vino della vendemmia 2017.  Il percorso ha visto il coinvolgimento di 5.826 viticoltori e consolida il primato nazionale quale unico certificato che premia un così alto numero di agricoltori coordinati da un solo Consorzio. Hanno ottenuto la certificazione gli agricoltori di Cantina Ala, Cantina di Aldeno, Cantina La Vis, Cantina Mezzacorona, Cantina di Avio, Cantina Mori Colli Zugna, Vivallis, Cantina Sociale di Trento, Cantina Rotaliana, Cantina Rovere della Luna, Liprovit, Cantina di Toblino, Agraria. Riva del Garda, Cantine Ferrari , Conti Bossi Fedrigotti, Betta Luigino, Donati Marco, Maso ai Dossi, Zanini Luigi, Fondazione Edmund Mach, Letrari, Vallarom, Bolognani. Al risultato hanno contribuito Trentino Green Network, Mpa Solutions e Csqa certificazioni. Il Consorzio Vini del Trentino DOP ha ottenuto da CSQA ...
  • 12 February 2018

    CSQA, CLAL e formaggi DOPa confronto sulla sosteniblità

    Si è svolto  presso la sede di Latterie Vicentine, a Bressanvido (Vicenza) il convegno “Veneto: una scelta di sostenibilità”, organizzato da Clal.it e CSQA , per un'analisi della filiera dei formaggi DOP veneti. Dopo  i saluti di  Alessandro Mocellin (Presidente di Latterie Vicentine),  Angelo Rossi (Fondatore CLAL.it e Teseo), ideatore dell’iniziativa ha spiegato come CLAL, monitori il mercato del settore lattiero caseario e agro-alimentare: "Incrociando i dati a nostra disposizione emerge chiaramente che la pratica della sostenibilità intesa come cura dell’ambiente e di chi vi lavora, animali compresi, ma anche come attenzione alla qualità dei prodotti proposti, stia guadagnando terreno ovunque nel mondo" Luigino Disegna, presidente di CSQA ha  introdotto ufficialmente gli ospiti.  Maria Chiara Ferrarese, vice direttore di CSQA, attraverso il suo intervento su  “Sostenibilità efficace ed oggettiva – Standard e certificazioni a supporto” ha ...
  • 15 December 2017

    Il Vino Nobile di Montepulciano DOP punta alla sostenibilità

    Il Vino Nobile di Montepulciano punta a essere un vino sostenibile. Lo certificherà a breve (si prevede la presentazione della certificazione entro aprile prossimo) una piattaforma progettata dall’Università Marconi di Roma che lavora sui parametri dettati dalla norma Equalitas. Il sistema, che vede impegnate tutte le aziende produttrici di Vino Nobile di Montepulciano, è stato presentato mercoledì 13 dicembre al Teatro Poliziano di Montepulciano nel corso del Seminario “Nobile e Sostenibile” promosso dai partner del Progetto integrato di filiera di cui il Consorzio del Vino Nobile è tra i promotori. Montepulciano sarà così uno dei primi distretti della sostenibilità italiani e nel mondo ad avere una vera e propria certificazione a riguardo secondo i dettami della norma oggi più completa a livello internazionale, Equalitas. Il progetto è stato realizzato da un gruppo di lavoro partecipato dalla già citata Università Marconi di Roma, la CIA Toscana, QSR srl ...