Tag: ORGANIZZAZIONI

  • 6 July 2018

    Troppa burocrazia, al vino italiano serve più semplicità

    Quando la politica e le associazioni di categoria arriveranno in concreto a una deburocratizzazione ragionata e vera a vantaggio del mondo del vino, che in Italia vuol dire piccole imprese e non enopoli o bottiglie primo prezzo, l'Italia potrà crescere in termini di economia, identità e occupazione con una forza trainante e senza eguali. «II vino è cultura e lo è profondamente nel nostro Paese, dove è parte della nostra storia e rappresenta il futuro dell'Italia». Non l'ha detto Carlo Petrini di Slow Food e nemmeno qualche super sommelier. L'ha detto Emma Marcegaglia, presidente dell'Università Luiss di Roma, aprendo i lavori, alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dell'undicesimo Forum Internazionale della Cultura del vino. E' il caso di fare un breve ripasso rispetto a cosa rappresenti il mondo vitivinicolo nazionale: l'Italia è il primo produttore al mondo di vino e ha il primato mondiale per numero di varietà di uve; il 70% del vino ...
  • 5 July 2018

    Olio d’oliva: “Non usate il nome Italico”

    «C'è la necessità di verificare, alla luce della normativa, se la denominazione "italico" sia inammissibile perché può indurre in errore il consumatore». Confagricoltura, Cia-Agricoltori Italiani, Copagri e Alleanza delle Cooperative alzano il tiro e chiedono che i prodotti frutto dell'accordo tra la Coldiretti e Unaprol, Federolio e la Filiera agricola italiana non possano utilizzare il riferimento al nostro paese perché sono «un blend di oli comunitari» e come tale «vada indicato in etichetta, commercializzato e promosso». È questa la nuova tappa di una polemica nata dalla firma dell'intesa che prevede la fornitura di 10 milioni di chili di olio italiano per 50 milioni con l'associazione che rappresenta gran parte dell'olio di oliva commercializzato sui mercati italiani, su quelli esteri e nel commercio all'ingrosso. Polemica che ha spaccato non solo il mondo agricolo ma anche quello produttivo con gli industriali oleari sulle barricate. Per David ...
  • 2 July 2018

    ISIT: Lorenzo Beretta riconfermato alla presidenza

    L’Assemblea dell’Istituto Salumi Italiani Tutelati (ISIT) ha rieletto alla Presidenza per il secondo mandato consecutivo Lorenzo Beretta, che ricopre la carica dal 2015. ISIT, l’Associazione che riunisce i Consorzi di tutela di 22 salumi italiani DOP e IGP, si occupa in particolare del coordinamento strategico dei Consorzi che vi aderiscono, di tenere continui rapporti con le Istituzioni di riferimento - in particolare con il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali - e di promuovere iniziative di valorizzazione, comunicazione e salvaguardia.  Lorenzo Beretta, Laureato in Economia e Commercio, da anni è impegnato presso l’azienda di famiglia, la F.lli Beretta Spa. Lorenzo Beretta ha una qualificata esperienza in ambito Consortile e Associativo. E’ Presidente del Consorzio Cacciatore dal 2012 e Consigliere IVSI dal 2006 (Istituto Valorizzazione Salumi Italiani). Ha inoltre ricoperto il ruolo di Consigliere del Gruppo Giovani Imprenditori di ...
  • 4 June 2018

    IVSI: Francesco Pizzagalli confermato alla Presidenza

    Francesco Pizzagalli è stato riconfermato alla presidenza per la terza volta dell'Istituto Valorizzazione Salumi Italiani (IVSI) per il triennio 2018-2021. Lo ha eletto lo scorso 22 maggio il Consiglio direttivo dell'Istituto, che ha anche nominato Lorenzo Spada come Vice Presidente. Nominato anche il Consiglio Direttivo IVSI che è aumentato da 11 a 13 Consiglieri: Lorenzo Beretta (Salumificio F.lli Beretta spa); Stefano Borchini (Slega srl); Barbara Bordoni (Salumificio Bordoni srl); Giulio Gherri (Prosciuttificio San Michele srl); Marella Levoni (Levoni spa); Claudio Palladi (Rigamonti salumificio spa); Umberto Raspini (Raspini spa); Sara Roletto (Rugger spa); Stefania Rota (San Vincenzo di Fernando Rota srl); Lorenzo Spada (Villani spa); Guido Veroni (Veroni f.lli fu Angelo spa); Giorgia Vitali (Salumificio Vitali spa). Francesco Pizzagalli, Amministratore Delegato della Fumagalli Industria Alimentari SpA, aveva già guidato l’IVSI dal 2000 al 2005. E’ stato ...
  • 1 June 2018

    Assemblea Assodistil: tra tradizione e innovazione guardando al futuro

    Dalla 72° assemblea di Assodistil, è emerso che quello della distilleria italiana è un comparto molto legato alla filiera agricola, alla tradizione, alla qualità e alla valorizzazione delle materie prime. Ma allo stesso tempo attento alle dinamiche del mondo che lo circonda contribuendo attivamente all’economia circolare ed al contenimento dell’impatto ambientale. Un’eccellenza tutta italiana che pur avendo registrato negli ultimi tempi un calo di fiducia, mantiene inalterati i suoi guadagni, guarda con fiducia al futuro, e mira sempre di più al mercato estero. Questi, in sintesi, i principali risultati della “Osservatorio congiunturale sulle imprese dell’industria dei distillati”, realizzata da Format Research nell’aprile 2018, e presentata in occasione della 72° Assemblea Generale di AssoDistil, l’Associazione Nazionale Industriali Distillatori di Alcoli ed Acquaviti, che si è tenuta il 25 maggio a Roma. Nel periodo analizzato (ultimo trimestre ...
  • 29 May 2018

    Accredia: Giuseppe Rossi riconfermato alla Presidenza

    Il Consiglio Direttivo di Accredia ha confermato, per il prossimo triennio, Giuseppe Rossi alla Presidenza: nel 2017 cresce il settore dell’accreditamento. Si tratta di 1.699 soggetti accreditati distinti in 1.168 Laboratori di prova, 351 Organismi di certificazione, ispezione e verifica e 180 Laboratori di taratura. Sono 144.701 i siti aziendali con un sistema di gestione certificato, oltre 200mila i professionisti certificati e più di 130mila i certificati di taratura rilasciati. Anche il 2017 conferma la crescita e il consolidamento del settore delle valutazioni di conformità accreditate, quali certificazioni, ispezioni, prove e tarature. Una crescita dell’1,4% rispetto al 2016 e di oltre il 40% nel periodo 2010-2017 ha portato ad un totale di 1.699 soggetti accreditati. Al 31 dicembre 2017, sono 1.168 i Laboratori di prova, 351 gli Organismi di certificazione, ispezione e verifica e 180 i Laboratori di taratura. Sono questi i dati diffusi da Accredia, l’Ente unico ...
  • 21 May 2018

    AssoDistil: il 25 maggio a Roma la 72° Assemblea generale

    La 72° Assemblea Generale di AssoDistil si terrà il 25 maggio 2018 dalle ore 10.45 presso l’Una Hotel di Via Giovanni Amendola 57 in Roma. AssoDistil, fondata nel 1946, rappresenta oltre il 95% della produzione nazionale di acquaviti e di alcol etilico da materie prime agricole. L’intero comparto, senza contare l’indotto, genera circa 1 miliardo di euro di fatturato. Dopo l'introduzione del Presidente AssoDistil Antonio Emaldi a seguirà un ddibattito con le autorità politico_istituzionali. Hanno dato la loro disponibilità ad intervenire: (in ordine alfabetico) Michele Alessi Ufficio PIUE VII - Settore vitivinicolo Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali;  Teresa Alvaro Direzione centrale tecnologie per l'innovazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli;  On. Paolo De Castro Commissione Agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento Europeo;  Gianfranco De Felici Ufficio Coordinamento delle attività di analisi della Direzione centrale ...
  • 29 March 2018

    Organismi di certificazione IG: lneq diventa lfcq

    lneq diventa lfcq. Per migliorare il servizio ai propri clienti l'Istituto di certificazione sandanielese sta attuando una trasformazione: un cambiamento nell'ottica di un nuovo soggetto con una più ampia capacità operativa. Dalla trasformazione di lneq escono due nuove società: da un lato lfcq srl che è la nuova società di certificazione che occupa quasi 50 addetti, e dall'altro Caafvg, il Centro analisi agroalimentari del Friuli Venezia Giulia che attualmente conta 6 addetti. Amministratore unico delle neonate realtà è stato nominato Ludovico Picotti , il direttore Francesco Ciani ha cessato il suo rapporto con l'istituto il 23 marzo scorso. Picotti, 50 anni, dottore commercialista, dovrà gestire questo importante momento di cambiamento. "L'obiettivo - spiega Picotti - è quello di ristrutturare entrambe le attività in un'ottica di crescita e sviluppo dei servizi garantiti ai clienti". lfcq quindi continua a occuparsi del controllo e della certificazione di ...
  • 27 March 2018

    UE, taglio fondi IG: missione a Bruxelles dei produttori veneti. Il Direttore Consorzio Asiago nominato portavoce

    Nessun taglio dei fondi Ue per i prodotti tipici di origine protetta: è la richiesta che i produttori veneti hanno portato a Bruxelles, insieme ai loro colleghi di 31 regioni europee, in rappresentanza di oltre 700 associazioni di produttori che aderiscono alla rete europea dei produttori d’origine (Arepo). “La nuova politica agricola comunitari dovrà salvaguardare e investire sui prodotti di alta qualità – commenta l‘assessore all’agricoltura Giuseppe Pan – che costituiscono il vero punto di forza della competitività del settore agroalimentare europeo, e in particolare italiano". A Bruxelles i produttori veneti d’origine, insieme ai colleghi della rete Arepo, hanno rappresentato le proprie ragioni alla Commissione Agricoltura del Parlamento europeo e in particolare a Paolo De Castro ed Herbert Dorfmann, rispettivamente vicepresidente e componente della Commissione europea, e al presidente del Comitato europeo delle Regioni, Karl-Heinz Lambertz. Al ...
  • 26 March 2018

    AICIG tra i Soci Fondatori di OriGIn EU: a Bruxelles la presentazione ufficiale

    Un’organizzazione europea di circa 300 indicazioni geografiche per un fatturato alla produzione di oltre 30 miliardi di euro: si presenta così OriGIn UE, il progetto che lo scorso 21 marzo è stato illustrato a Bruxelles nella sede del Parlamento Europeo dal Vicepresidente della Commissione Agricoltura Paolo De Castro e del membro della stessa Commissione Michel Dantin, oltre che dal Presidente di OriGIN Claude Vermot-Desroches e del Direttore Massimo Vittori. Tra i membri fondatori di OriGIn EU e del consiglio c’è anche AICIG, Associazione dei Consorzi di tutela che rappresenta circa il 95% delle produzioni italiane ad Indicazione Geografica. “Lo scopo di OriGIn EU è quello di presidiare l’evoluzione dei negoziati bilaterali di libero scambio della UE per aiutare i consorzi europei a rafforzare il dialogo con le istituzioni – ha spiegato il Presidente di AICIG Cesare Baldrighi – al fine di migliorarne le clausole e chiedere una maggiore partecipazione al ...
  • 23 March 2018

    Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano: Nicola Bertinelli eletto vicepresidente di AREPO

    Un nuovo importante incarico per il presidente del Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano, Nicola Bertinelli, che ieri - a Bruxelles - è stato nominato vicepresidente di AREPO, la rete europea delle Regioni produttrici di DOP e IGP che riunisce oltre 32 Regioni di 8 Paesi europei. AREPO ha l’obiettivo di promuovere gli interessi dei produttori e dei consumatori delle Regioni europee impegnate nella valorizzazione dei prodotti agroalimentari di qualità. L’attività riguarda tutti i temi legati alle produzioni di qualità, dalla promozione alla tutela, dalla ricerca all’adeguamento delle normative comunitarie, dalla cooperazione con le istituzioni europee alla collaborazione con le altre reti internazionali. “Sono orgoglioso di sedere al tavolo di Arepo in qualità di vicepresidente. Il mio impegno sarà quello di promuovere gli interessi dei produttori e dei consumatori delle Regioni europee impegnate nella valorizzazione dei prodotti agroalimentari di ...
  • 20 March 2018

    Semplificazioni e accordi bilaterali dell’UE in merito alle IG: oriGIn UE imposta il suo programma

    In seguito alla strategia di decentralizzazione approvata nel 2017 dall'Assemblea Generale oriGIn - Organizzazione per una Rete Internazionale delle Indicazioni Geografiche - i membri europei si sono incontrati oggi a Bruxelles per lanciare oriGIn UE, il satellite della lega delle organizzazioni mondiali delle IG, con sede a Buxelles. "Nel corso degli anni, oriGIn ha contribuito sensibilizzare le coscienze in merito all'universalità del diritto alla proprietà intellettuale - quella delle Indicazioni Geografiche - che risulta cruciale per lo sviluppo sostenibile dei produttori locali. Quindici anni dopo la fondazione di oriGIn, abbiamo avvertito l'esigenza di sostenere le nostre azioni globali attraverso attività mirate alle realtà locali. OriGIn UE aiuterà le organizzazioni europee delle Indicazioni Geografiche a rinvigorire il dialogo tra loro e a coordinare le iniziative a livello europeo", ha spiegato il presidente di oriGIn Claude Vermot-Desroches. "In questi anni, ...
  • 21 November 2017

    Federdoc e Cnaoc per la prima assemblea congiunta sui vini a Indicazione Geografica

    Federdoc e Cnaoc si preparano a sbarcare a Bruxelles per la prima Assemblea Generale congiunta sui vini aIndicazione Geografica, che si svolgerà domani, 21 novembre, nell’ambito del Premier Congrès Européen des Vins d’Appellation. La federazione che riunisce i Consorzi di tutela delle denominazioni dei vini italiani assieme all’omologa francese, la Confédération nationale des producteurs des vins et eaux-de-vie de vin à appellations d’origine contrôlées, si riuniscono infatti per la prima volta insieme e nella capitale belga, per affrontare, in sede europea, i principali temi del settore che spaziano dall’etichettatura alle autorizzazioni di impianto, dagli ingredienti agli allergeni, alla sostenibilità. Un ambito di grande attualità, quest’ultimo, che fa da filo conduttore anche alla presentazione dello standard Equalitas (che certifica appunto come “sostenibili” le aziende, i prodotti, i territori”), prevista durante l’incontro, in programma ...
  • 17 November 2017

    Torna Carta Canta, il progetto di Enoteca Regionale Emilia Romagna

    Carta Canta, è il progetto di Enoteca Regionale Emilia Romagna, in collaborazione con Enologica, FIPE e aziende partner, che riconosce l’impegno di chi crede nella tipicità del territorio e propone nella propria carta i vini regionali, valorizzandoli con informazioni su aziende, territori, caratteristiche dei vini, annate e curiosità. Carta Canta è riconoscimento e marchio di qualità. La vetrofania che segnala un locale aderente all’iniziativa, qualifica il gestore ed è garanzia di bere bene per il cliente. Un modo efficace e immediato di comunicare al quale nel 2016 hanno aderito oltre 2.000 esercizi che hanno esposto la vetrofania di riconoscimento  all’ingresso dei locali. Il progetto Carta Canta è supportato da una piattaforma stabile di formazione e condivisione che coinvolge esercenti, produttori e associazioni di categoria per valorizzare i vini regionali e inaugurare una nova filiera della promozione regionale. Fonte: Enoteca Regionale Emilia ...
  • 7 November 2017

    I produttori vitivinicoli USA chiedono più difesa delle Indicazioni Geografiche

    I produttori americani che hanno aderito alla #BergamoDeclaration mandano una lettera al Presidente Trump per difendere le Indicazioni Geografiche     Importante presa di posizione da parte delle organizzazioni dei produttori vitivinicoli americani che chiedono a Trump attraverso una lettera di difendere le indicazioni geografiche in risposta alla precedente lettera inviata dall’industria food Usa attraverso Consortium Common Food Name nel mese di ottobre che aveva fatto molto scalpore. “Come rappresentanti delle organizzazioni di produttori vitivinicoli di sette regioni del vino degli Stati Uniti d’America, crediamo che i nomi delle grandi regioni vinicole di tutto il mondo debbano essere protetti contro gli abusi di produttori esterni a tali regioni. Ci opponiamo pertanto alla richiesta che hai ricevuto il 3 ottobre 2017 da vari gruppi di alimenti e bevande per chiedere ai governi di Giappone e Messico di non proteggere le denominazioni ...
  • 17 October 2017

    OriGIn: tutto pronto a Treviso per l’Assemblea Generale delle DOP e IGP da tutto il mondo

    A pochi giorni dall'approvazione delle Bergamo Declaration nel contesto del G7 di Bergamo, si svolgerà a Treviso, dal 17 al 19 ottobre, l'8a Assemblea Generale di OriGIn, l'organizzazione che promuove il network mondiale dei produttori di cibi e bevande a Indicazione Geografica, come le europee DOP e IGP. Dopo l'incontro brasiliano di Fortaleza nel 2015, l'iniziativa internazionale, dalla cadenza biennale, si terrà in Italia e sarà organizzata in collaborazione con il Consorzio di Tutela della DOC Prosecco. La conferenza aperta al pubblico, previa registrazione, si terrà mercoledì 18 ottobre e avrà per titolo 'Towards a 2020 Geographical Indications (GIs) International Agenda'. Un evento che prevede la partecipazione di attori chiave del settore delle Indicazioni Geografiche (rappresentanti di gruppi, organizzazioni nazionali ed internazionali, studi legali, uffici IP...) che si confronteranno sui temi strategici del settore come tutela online, sosten...