Tag: LEGISLAZIONE

  • 28 March 2017

    Prosecco DOP, la Regione Veneto assegna altri 800 ettari

    Ci sono altri 800 ettari da destinare alla produzione di uva Glera destinata al Prosecco DOP, proprio mentre il distretto industriale di Conegliano-Valdobbiadene si è aggiudicato l'oscar di Banca Intesa trai distretti italiani per la miglior performance di crescita e redditività. La novità è ufficializzata da una recente delibera della Regione Veneto, portata in Giunta dall'assessore Giuseppe Pan. IL BLOCCO DECRETATO NEL 2011, POI L'AUMENTO DEL 20% Come noto tre anni fa, con l'allora assessore Franco Manzato, fu prorogato fino all'inizio 2017 il blocco dell'iscrizionedi nuove superfici per la produzione di Prosecco DOP: era stato deciso ancora nel 2011. La nuova Giunta Zaia un anno fa ha confermato il provvedimento, con un aggiustamento però: sono state date disposizioni «per l'adeguamento del potenziale atto a rivendicare uve Glera per la campagna 2015 al fine di completare tempestivamente la realizzazione della superficie massima di Glera di competenza del Veneto, ...
  • 27 March 2017

    Regole più severe per la Mozzarella di Bufala Campana DOP

    La Mozzarella di Bufala Campana DOP (500 milioni di fatturato) è pronta al cambio di disciplinare. Le modalità di produzione non solo non si toccano, ma diventano ancora più restrittive, mentre sipunta a modifiche finalizzate ad adeguare l'offerta alla richiesta crescente soprattutto dapaesi esteri e molto lontani. Ad annunciare la svolta è stato il direttore del Consorzio di tutela, Pier Maria Saccani, intervenuto con il ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina, e il presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo alla presentazione del libro di Paolo Russo, della commissione Agricoltura della Camera, dedicato all'eccellenza campana. Il nuovo disciplinare, già approvato dal Cda, e che sarà nei prossimi giorni presentato all'assemblea dei soci, prevede che negli stabilimenti che producono mozzarella DOP possa entrare solo latte di bufala DOP. Sarà inoltre allargato lo spazio dell'etichetta per valorizzare le confezioni, mentre la vera innovazione riguarda la ...
  • 20 March 2017

    UE, Ortofrutta: più alto aiuto per il ritiro

    Arriva il sospirato aumento dell'indennizzo per il ritiro dal mercato di frutta e ortaggi in caso di crisi, annunciato la scorsa estate, ma incorporato in un regolamento di esecuzione della Commissione europea soltanto lunedì, insieme ad altre norme che hanno lo scopo di incentivare l'organizzazione dei produttori (Op). Le proposte contenute nel regolamento di esecuzione adottato oggi dalla Commissione europea dovrebbero essere operative in due mesi, se Consiglio e Parlamento europeo non hanno obiezioni. Si dovrebbe essere in tempo perché i nuovi criteri siano applicabili all'estensione delle misure straordinarie contro l'embargo russo annunciata dal commissario europeo all'agricoltura Phil Hogan il 6 marzo. Con il regolamento in vigore, il prezzo di ritiro dei prodotti in caso di squilibrio di mercato aumenterà dal 30% al 40% del prezzo medio di mercato dell'UE negli ultimi cinque anni per la distribuzione gratuita (i cosiddetti ritiri di beneficenza) e dal 20 al 30% per ...
  • 14 March 2017

    Ue, un anno per trovare accordo su calorie in etichette alcolici

    I produttori di bevande alcoliche, vini compresi, hanno tempo un anno per trovare un accordo su un'etichetta per fornire ai consumatori informazioni circa gli ingredienti e il loro valore nutrizionale. Lo rende noto la Commissione europea, presentando il rapporto sull'etichettatura obbligatoria per le bevande alcoliche. Saranno esentate quelle con contenuto alcolico inferiore all'1,2% per volume. Se la Commissione riterrà la proposta di autoregolamentazione dei produttori inadeguata lancerà una valutazione di impatto che porterà a una regolamentazione. L’etichetta nutrizionale  - afferma Coldiretti - sul vino e gli altri alcolici non deve tradursi in un inutile aggravio di oneri burocratici per le aziende vitivinicole, a partire da quelle medio-piccole che contribuiscono in misura importante al nuovo record delle esportazioni di 5,6 miliardi nel 2016. Fonte: Ansa.it  
  • 9 March 2017

    IG, Semaforo alimentare no dell’Italia a Bruxelles

    Si riapre lo scontro tra Italia e Ue sul semaforo nutrizionale. L'annuncio da parte disei«big» dell'industria alimentare (Coca-Cola Company, Mars, MondelezInternational, Nestlé, PepsiCo e Unilever) di voler proporre alla Commissione europea un'etichetta per iprodotti alimentari coni colori rosso, giallo e verde secondo i contenuti di sali, grassi e zuccheri riferiti alla porzione, ha riaperto una polemica mai sopita tra Roma e Bruxelles. «Ribadiremo con forza il nostro no a questo sistema», ha tuonato il ministro delle politiche agricole Maurizio Martina annunciando una lettera «nelle prossime ore» alla Commissione Ue chiedendole di «impedire la diffusione di un elemento così distorsivo del mercato». Secondo Coldiretti, infatti, mette arischio i28 miliardi di export agroalimentare "made in Italy" in Europa. L'Italia non è sola nella sua battaglia. Come ha ricordato Martina, il governo è contro il semaforo insieme ad altri 15 stati membri perché «provoca danni ...
  • 8 March 2017

    Consorzio Asiago: DOP difendibili fuori dall’UE

    La piena tutela internazionale delle DOP e IGP europee non è una chimera. E anzi un risultato alla portata di tutti i Consorzi di Tutela nella gran parte dei paesi del mondo. E quanto tiene a sottolineare Flavio Innocenzi, direttore del Consorzio di tutela dell'Asiago, che ha appena visto coronata dal successo l'azione di tutela portata avanti in Messico. Uguale risultato ha ottenuto, in precedenza, in Australia, Cina e in molti altri importanti mercati di sbocco per il formaggio Dop dell'altipiano veneto. «In Messico», dichiara a Italia Oggi Innocenzi, «ci siamo assicurati il pieno ed esclusivo diritto a commercializzare formaggio Asiago. Abbiamo chiesto e ottenuto che primarie insegne della distribuzione messicana, come WalMart e Superama, non importassero imitazioni del nostro formaggio (Innocenzi si riferisce all'asiago del Wisconsin, ndr) e che le autorità messicane respingessero tutti i tentativi d'aziende nordamericane di registrazione del marchio a scopo di ...
  • 3 March 2017

    Delle Venezie DOC: anche il Pinot Grigio avrà le bolle

    La denominazione - in attesa di registrazione a livello europeo -  Delle Venezie DOC Pinot Grigio, la varietà più coltivata in Friuli Venezia Giulia (6 mila ettari) e la seconda in Veneto, diventerà anche spumante. La novità è prevista dal disciplinare della nuova DOP delle Venezie, che è in dirittura d'arrivo. Avremo così un terzo vino frizzante nel Nordest, dopo il re Prosecco e l'autoctona friulana Ribolla gialla. Questo e molti altri cambiamenti sono stati illustrati da Albino Armani, presidente della Ats (Associazione temporanea di scopo) per il riconoscimento della DOP interregionale alla platea di viticoltori riunitisi a Rauscedo, per l'importante convegno promosso da Confcooperative Fedagri del presidente Sergio Giacomello. «Il Pinot Grigio DOP è meno proteggibile rispetto ad altri vini - ha premesso Armani -, perché, non essendo legato a un luogo, può essere coltivato in tutto il mondo. La grande DOP ci permetterà però di "pesare", di avere numeri ...
  • 1 March 2017

    Unione Europea regole anti-slealtà

    L'Unione Europea sta preparando una proposta legislativa per contrastare le pratiche sleali nella filiera agroalimentare. Lo ha dichiarato il commissario europeo all'agricoltura Phil Hogan, aggiungendo che il progetto dovrebbe essere presentato "verso la seconda metà dell'anno". E un punto di svolta in un dibattito che dura dal 2009, con il commissario che ha indicato nelle raccomandazioni del rapporto della task force sui mercati agricoli una «base» per il lavoro di preparazione della proposta, che sta coinvolgendo diverse direzioni della Commissione. Il rapporto realizzato da dodici esperti suggeriva alle istituzioni europee di fissare una lista di pratiche sleali (come il ritardo ingiustificato nei pagamenti, richieste di servizi supplementari non inclusi nei contratti stipulati, cancellazioni di ordini last-minute per prodotti deperibili) condivisa a livello UE e raccomandava ai paesi membri di istituire un organismo pubblico indipendente che facesse rispettare le ...
  • 27 February 2017

    Vino: Croazia vince in Europa la “guerra del Terrano”

    Croazia batte Slovenia 1-0. Almeno per quel che riguarda la "guerra dei Terrano DOP". La Commissione europea, infatti, ha approvato il decreto delegato in base al quale Zagabria può utilizzare il nome Terrano per indicare il proprio vino sotto l'etichetta di "llravtska Istra", ossia "Istria croata". Dunque Bruxelles ha permesso alla Croazia di utilizzare come autoctono il vitigno dei terrano, nonostante alcuni importanti distinguo ma che, a questo punto, sono solamente formali. La Croazia infatti dovrà chiaramente indicare sulle etichette delle bottiglie contenenti il terrario la dicitura "Ilrvatska Istra" e sotto, ma con caratteri più piccoli, potrà utilizzare la denominazione "terrano" o meglio "teran". Il tutto, come precisa l'agenzia di stampa slovena Sta, è scritto nero su bianco al primo articolo dei decreto delegato europeo. Secondo alcune fonti comunitarie tali regole così precise per quanto riguarda l'indicazione d'origine del vino sulla bottiglia che lo ...
  • 25 February 2017

    Biologico, rettifica al regolamento 2016/673 riguardante etichettatura e i controlli

    ITALIA - Rettifica del regolamento di esecuzione (UE) 2016/673 della Commissione, del 29 aprile 2016, che modifica il regolamento (CE) n. 889/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio relativo alla produzione biologica e all'etichettatura dei prodotti biologici, per quanto riguarda la produzione biologica, l'etichettatura e i controlli Fonte: GUUE L 49 del 25/02/2017
  • 23 February 2017

    Riconosciuto il Consorzio di tutela del Salame d’Oca di Mortara IGP

    Il Ministero delle politiche agricole ha riconosciuto con proprio atto del 18 gennaio 2017 il Consorzio di tutela del Salame d'Oca di Mortara IGP quale soggetto incaricato, per i prossimi tre anni, di svolgere le funzioni di tutela, promozione, valorizzazione, informazione del consumatore e di cura generale degli interessi relativi all'indicazione, come previsto dalla legge 526/1999. Le attività in capo al Consorzio sono definite dalla normativa nazionale e comunitaria in rnateria di tutela delle DOP  e IGP riconosciute, riportate nel testo del decreto ministeriale, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 29 dello scorso 4 febbraio. Fonte: L'Informatore Agrario SCARICA L'ARTICOLO COMPLETO  
  • 23 February 2017

    Martina consegna il decreto di riconoscimento al Consorzio Ricotta di Bufala Campana DOP

    Il Ministro delle politiche agricole Maurizio Martina ha consegnato questa mattina il decreto di riconoscimento da parte del Ministero del Consorzio di tutela della Ricotta di Bufala Campana DOP, costituito nel 2015. Martina è stato accolto nella sede delle Cavallerizze all’interno della Reggia di Caserta dal Presidente del Consorzio della Ricotta di Bufala DOP Benito La Vecchia e dal Presidente del Consorzio Mozzarella DOP Domenico Raimondo. “Qui è realizzato un esperimento di interesse nazionale – dichiara il ministro Martina - La Mozzarella di Bufala Campana DOP è regina del comparto ma guai ad accontentarsi. Bisogna insistere sulla strada di sviluppo tracciato e sul modello di sinergia con i beni culturali e le altre risorse del territorio  in un legame che rende tutti più forti.” Soddisfatto il presidente La Vecchia: “Siamo orgogliosi della visita del Ministro – dichiara - da oggi siamo il soggetto ufficialmente incaricato di tutelare e valorizzare ...
  • 21 February 2017

    Domande Pac per il 2017: doppia scadenza a maggio

    Doppio termine di presentazione delle domande Pac, campagna 2017. Le istanze iniziali potranno essere presentate dal 15 maggio 2017 e quelle di modifica dal 31 maggio 2017. Le domande potranno essere presentate con un ritardo di 25 giorni civili successivi rispetto al termine previsto del 15 maggio e, quindi, fino al 9 giugno 2017. In tal caso l'importo al quale l'agricoltore avrebbe avuto diritto, se avesse inoltrato la domanda in tempo utile, viene decurtato dell'1% per ogni giorno lavorativo di ritardo. In caso di ritardo superiore a 25 giorni civili, la domanda di assegnazione dei titoli è considerata irricevibile e all'agricoltore non viene assegnato alcun diritto all'aiuto E' con la circolare del 17 febbraio 2017 n. 14300 che l'Agea detta le istruzioni per la domanda unica di pagamento campagna 2017. Le domande iniziali pervenute oltre il 9 giugno 2017 saranno irricevibili. La domanda unica 2017 consente, infatti, la partecipazione al regime di pagamento di base, al ...
  • 14 February 2017

    Vino, la promozione nei Paesi terzi resta dubbia

    Vino: alcuni recenti provvedimenti ministeriali, pubblicati tra il 29 dicembre 2016 e l'11 gennaio scorso, hanno modificato la normativa nazionale che applica la misura della promozione sul mercato dei Paesi terzi, contenuta nel Programma nazionale di sostegno per il settore vitivinicolo per il quinquennio 2014-2018. Si tratta in particolare dei seguenti atti legislativi. • Il decreto 18-4-2016 contenente le modalità attuative della Misura, pubblicato sulla GURI n. 8 dell'11-1-2017 che abroga, con effetto dalla campagna 2016-17, il precedente provvedimento (dec. 4123 del 22-7-2010). • Il decreto del 28-12-2016 che modifica quello del 18-4-2016 nella parte relativa alla tempistica da rispettare nell'esecuzione dei programmi di promozione relativi all'annualità 20162017. Si tratta di una deroga alla regola di validità generale in base alla quale le attività del programma finanziato sono effettuate a decorrere dal 16 ottobre successivo a quello della stipula del contra...
  • 14 February 2017

    Patata dell’Alto viterbese IGP: Consorzio ufficiale e modifica del disciplinare

    "Importante passo avanti per la modifica del  disciplinare della  Patata dell'Alto viterbese IGP richiesta dal Copavit di Acquapendente e da tutti i produttori dell'Alto Lazio. Dopo il parere favorevole della Regione Lazio, si è svolta presso la sala del Ccorav di Grotte di Castro la riunione di pubblico accertamento con i rappresentanti del ministero delle Politiche agricole che hanno sollecitato i produttori a fare un ulteriore passo avanti, giungendo anche alla costituzione di un Consorzio di bonifica". A dichiararlo è Bruna Rossetti, presidente di Confcooperative Lazio Nord. Le modifiche approvate seguiranno ora un iter imprescindibile per il loro recepimento, "questo vorrà molto probabilmente dire - prosegue la Rossetti - che non potranno essere applicate alla prossima campagna di raccolta". La patata dell'Alto Viterbese (o dell'Alto Lazio) è una varietà di patata che viene coltivata a nord del Lago di Bolsena, tra i territori del Lazio, dell'Umbria e della ...
  • 3 February 2017

    Il Consorzio di tutela: «Soave DOP imbottigliato solo nel Veronese»

    Il Soave DOP potrà essere imbottigliato solo a Verona. Lo ha deciso all'unanimità il cda del Consorzio di tutela, avviando così l'iter per la modifica del disciplinare di produzione. «L'osservatorio economico del Consorzio ha evidenziato una lievitazione dei volumi imbottigliati all'estero», spiega Arturo Stocchetti, presidente del Consorzio. «Dai 22mila ettolitri del 2011 siamo proiettati per il 2017 verso i 100mila: una dimensione notevole per una denominazione che da sempre ha considerato tutela e tracciabilità punti di riferimento. Il confezionato estero», aggiunge, «non ci fornisce le stesse garanzie di quello confezionato in zona di produzione. Già nel 2015 abbiamo rilevato sul mercato prodotti di imbottigliatori esteri senza l'obbligatoria fascetta di Stato e la necessaria comunicazione all'ente di certificazione dell'avvenuto imbottigliamento». Una scelta che segue alla decisione della denominazione di ridurre le rese per la vendemmnia 2016. L'ultima ...