Argomento: Ipsos

  • 14 giugno 2018

    Grana Padano DOP : top “influencer” alla conquista di giovani e meno giovani

    “Siamo molto orgogliosi del risultato ottenuto quest’anno nel report di IPSOS, riuscendo a migliorare quello del 2017. Crediamo fortemente nell’importanza del made in Italy ed essendo Grana Padano il prodotto DOP più consumato al mondo, ci sentiamo ambasciatori della qualità e del saper fare italiano a livello internazionale. Siamo convinti, e i risultati lo confermano, che i nostri connazionali capiscano questo nostro ruolo e che condividano i nostri valori. La strada che abbiamo intrapreso è decisamente quella giusta e, dopo aver conquistato il popolo dei Boomers, ora puntiamo ad appassionare sempre più anche i Millennials, che rappresentano il futuro sia per il mercato che per la società in generale”. Con queste parole Nicola Cesare Baldrighi, Presidente del Consorzio Grana Padano, commenta i risultati dell’indagine “The Most Influential Brands in Italia” condotta da IPSOS, sulla base delle risposte di 4552 adulti residenti in Italia nel dicembre 2017, ...
  • 14 giugno 2018

    Ipsos “The most influential brands 2018”: Il Parmigiano Reggiano si conferma prima DOP al mondo

    È il Parmigiano Reggiano il primo marchio DOP al mondo per influenza: è quanto emerge dalla classifica “The Most Influential Brands 2018”, curata da Ipsos, società indipendente di ricerca di mercato che opera in 89 Paesi. Ogni anno Ipsos conduce une survey coinvolgendo un campione di consumatori italiani, con l’obiettivo di individuare i marchi mondiali ritenuti più affidabili, influenti e “unici”. Per il Re dei Formaggi, si tratta di una conferma: anche nel 2017 il Parmigiano Reggiano era risultato il marchio più influente tra i prodotti DOP. Scorrendo la classifica “The Most Influential Brands 2018” si scopre anche che, per i consumatori italiani, il Parmigiano Reggiano è il secondo brand del panorama food: si colloca infatti subito dopo Nutella. Inoltre, se si considera il target specifico dei boomer (persone di età compresa tra i 52 e i 70 anni: in Italia sono 15 milioni), il Parmigiano Reggiano è saldamente nella Top Ten dei brand più influenti: ...
  • 23 giugno 2017

    IPSOS – Parmigiano Reggiano DOP e Grana Padano DOP fra “The most influential brands” in Italia

    A seguito del successo ottenuto dall’edizione 2016 dell’evento di presentazione della classifica ‘The Most Influential Brands’, Ipsos ha presentato ieri i risultati dell’indagine globale per comprendere l’impatto delle marche sulla nostra vita quotidiana, con un focus su due specifici target: i Millennials (9 milioni di italiani fra i 22 e i 34 anni) e i Boomers (15 milioni di italiani fra i 52 e i 70 anni). Prendendo in considerazione i mezzi di comunicazione e il rapporto che Boomers e Millennials hanno con essi, le differenze principali si ravvisano non tanto nella preferenza del mezzo, quanto nella modalità di fruizione. Considerando invece i criteri di selezione dei prodotti, i Millennials sono più attenti a recensioni e prezzo, mentre i Boomers attribuiscono maggior valore alle marche e alla genuinità. E fra questi marchi così influenti - dove fanno da padroni colossi mondiali dell'Hi-tec come Google, Whatsapp, Microsoft, Amazon, Apple - si evidenzia ...
  • 11 maggio 2017

    IPSOS – Le tendenze del food di domani

    Online Le tendenze del food di domani, la ricerca promossa da Tuttofood e realizzata da Ipsos nel mese di marzo 2017, con metodologia CAWI (interviste online) su un campione di oltre 800 soggetti tra i 18 e i 65 anni rappresentativi della popolazione italiana per genere, età, istruzione e zona geografica. Tra le tendenze principali s segnala la continua crescita la voglia di mangiare fuori casa, soprattutto tra gli abitanti del Nordovest, i laureati e i lavoratori: oggi il 40% degli intervistati pranza o cena fuori almeno una volta a settimana contro il 31 e 30% rispettivamente nel 2015. Due i concorrenti importanti della ristorazione, street food e online delivery: il 57% li ritiene possibili sostituti. L’online sembra vivere un momento di svolta: nel 2016 790mila italiani hanno acquistato prodotti alimentari sul web e il 73% degli intervistati ritiene che nel 2017 l’acquisto alimentare online potrebbe far concorrenza ai negozi premium. Il 23% pensa che la ...
  • 13 novembre 2015

    Vino e tappi: la scelta dei consumatori è il sughero

    Il mercato annuo è stimato intorno ai 17,3 miliardi di tappi: nella scelta di una bottiglia di vino il 77% dei consumatori considera anche il tipo di tappo, almeno secondo lo studio di ricerche di mercato Taylor Nelson Sofres. Il sughero domina nettamente, con il 64% del mercato, seguito dai tappi a vite (21%) e da quelli sintetici (15%). Tre tipologie in cui le rispettive aziende leader investono in ricerca, sostenibilità ed innovazione e cercano di guadagnare quote di mercato. Una delle strategie più efficaci sembra essere quella delle chiusure a vite e in alluminio, già molto diffuse in Europa e che sta conquistando spazio anche in Italia. Un sondaggio su oltre 6.000 persone di tutta Europa e in Usa realizzato da Ipsos, confermerebbe la sempre più diffusa accettazione di questo tipo di chiusura: tra il 2008 ed il 2013 le chiusure in alluminio per il vino hanno guadagnato quote di mercato in tutto il mondo (dal 12% al 31% in Francia, dal 29% al 47% in ...
  • 27 aprile 2015

    Ipsos, il nuovo comandamento food: in tavola gusto e salute

    Gli italiani a tavola? La parola d'ordine è «salutismo non punitivo». Mangiare deve soddisfare il gusto (che nel 2015 propenderà per il salato), ma non deve fare male. Per cui, occhio agli ingredienti, cibi possibilmente freschi e molto nazionalismo, perché la nostra cucina è la migliore, anche se i più giovani non disdegnano l'etnico. Un'indagine realizzata da Ipsos per la manifestazione Tuttofood, che si terrà dal 3 al 9 maggio a Rho nei padiglioni di Fiera Milano, ha messo in luce le tendenze, sondando l'opinione di due tipologie di consumatori: i millennials (18-29 anni) e i baby-boomers (50 -64 anni). "In Italia c'è un atteggiamento equilibrato tra salute e piacere e un'attenzione agli ingredienti che è molto più elevata rispetto a quanto accade negli altri Paesi, soprattutto tra i baby boomers - dice il presidente di Ipsos, Nando Pagnoncelli -. Ma è importante anche la soddisfazione. Il cibo deve essere sano e appagare i sensi". E l'ingrediente conta. ...
  • 20 giugno 2014

    Studio “The most influential brands in Italia”

    Un estratto della la ricerca internazionale “The most influential brands in Italia ” condotta da Ipsos con l’obiettivo di comprendere l’impatto che i marchi hanno nella nostra vita quotidiana e nella nostra esperienza del mondo. Le indagini - condotte su un campione di 2000 persone analizzando 100 marchi - hanno prodotto una classifica che piazza al sesto posto il Parmigiano-Reggiano DOP, primo tra i 22 brand del settore food. IPSOS_Most_Influential_Brands_Italia.pdf
  • 16 giugno 2014

    Se il Parmigiano-Reggiano compete con l’Iphone

    L'UNITA' Ormai tutti ne parlano. Perfino il presidente del Consiglio Matteo Renzi le usa come emblema della produttività italiana; è successo a Napoli qualche giorno fa, quando il capo del governo ha messo in competizione la Mozzarella di Bufala Campana DOP e l’Iphone. Per anni bistrattate, ritenute poco più che orpelli e velatamente osteggiate sia dalla GDO – fino ai primi anni 2000 – che dalle grandi industrie alimentari, le DO sono ora oggetto di grande attenzione dal punto di vista commerciale, considerate veri e propri modelli di sviluppo economico. Perché questo cambiamento? La risposta è semplice: le Denominazioni di Origine esprimono fiducia e la fiducia è il più grande valore che un prodotto possa comunicare. Lo attesta anche la ricerca internazionale “ The most influential brands in Italia ” condotta da Ipsos con l’obiettivo di comprendere l’impatto che i marchi hanno nella nostra vita quotidiana e nella nostra esperienza del mondo. Le indagini - condotte su un campione di 2000 persone analizzando 100 marchi - hanno prodotto una classifica che piazza al sesto posto il Parmigiano-Reggiano DOP, primo tra i 22 brand del settore food.
  • 13 giugno 2014

    Se il Parmigiano-Reggiano compete con l’Iphone

    Ormai tutti ne parlano. Perfino il presidente del Consiglio Matteo Renzi le usa come emblema della produttivita' italiana; è successo a Napoli qualche giorno fa, quando il capo del governo ha messo in competizione la Mozzarella di Bufala Campana DOP e l’Iphone.