Argomento: Castagna di Cuneo IGP

  • 19 ottobre 2015

    La castagna, un patrimonio dell’agricoltura da salvare

    Oltre ad essere uno dei simboli del nostro paesaggio italiano e svolgere un ruolo fondamentale nell'economia della montagna, il castagno è forse la pianta più multifunzionale dell’agricoltura; il suo legno si presta agli usi più svariati (ricco di tannino, resistente, di lunga durata, buono per la costruzione di travi, mobili e infissi) mentre con i suoi frutti possiamo preparare pietanze che vanno dall’antipasto al dolce. Per questi motivi è da sempre chiamato "albero del pane". A partire dai primi anni 2000, il cinipide o vespa cinese, un imenottero parassita originario dell’Asia, si è diffuso in maniera massiccia sul nostro territorio, provocando un grave deperimento delle piante di castagno. Una situazione che i numeri rendono molto esplicita: dal 2008 al 2013 la produzione italiana è calata di circa il 50% passando da 55.000 tonnellate ad una quota sotto le 30.000, senza contare il 2014, per il quale, sebbene in mancanza di dati ancora certi, le percen...
  • 16 ottobre 2013

    Da giovedì 17 Ottobre è Fiera della Castagna di Cuneo IGP

    Da giovedì a domenica il centro storico di Cuneo, da piazza Galimberti a piazza Torino, sarà animato da iniziative, spettacoli, concerti, rassegne. Oltre a decine di stand con il meglio della produzione enogastronomica dell'autunno.
  • 15 ottobre 2013

    Sapori dei frutti d’autunno con la Fiera del Marrone

    La Stampa Il vino insegna: i prodotti della terra sono da sempre un elemento fondamentale per l'identità di un territorio, delle persone che lo abitano, per il turismo. Enogastronomia e cucina, poi, sono componenti fondamentali della cultura materiale. E in autunno che l'enogastronomia del Piemonte in generale, ma soprattutto della Granda, raggiunge forse le sue vette più alte: dal tartufo bianco all'uva (che in questa stagione si vendemrnia), dalla nocciola alla Castagna di Cuneo IGP. E in autunno che si apprezzano il brasato e bollito, in queste settimane comincia la grande stagione piemontese di dolci e pasticceria.
  • 19 ottobre 2012

    Non solo castagne per le tre giornate di Fiera nazionale

    La StampaAperta la grande kermesse nel cuore della città. Fino a domenica sarà possibile visitare stand, fare assaggi, partecipare ad eventi dal vivo. L'autunno in tutte le sue declinazioni:colori, sapori, profumi. Poi la castagna Cuneo Igp e non solo, da assaggiare sciroppata e glassata, arrostita e bollita,nei dolci, nel miele, nella birra o «lavorata» dai migliori chef. Ha aperto ieri la XIV Fiera Nazionale del Marrone a Cuneo: nel centro storico, pedonale per larghi tratti, da piazza Galimberti a piazza Torino, con quasi 300 espositori (selezionati da Comune, Slow Food, Atl) che offrono il meglio delle più affermate tradizioni culinarie e artigianali, da tutte le regioni d'Italia e dalla Francia. La manifestazione è a ingresso gratuito con la presenza di aziende supportate da Coldiretti, Confartigianato, Confcooperative. 20121019_La_Stampa.pdf
  • 17 ottobre 2012

    “Made in Granda” a Cuneo

    Il 18 ottobre si terra' a Cuneo, in piazza Galimberti, l'inaugurazione della 14a Fiera Nazionale del Marrone, dedicata alla castagna Cuneo IGP e ai prodotti di stagione. La kermesse di bancarelle, laboratori, enogastronomia, mostre e visite guidate, durerà fino a domenica. 
  • 17 ottobre 2012

    Prima riscossa delle castagne dal terribile insetto

    La StampaInversione di tendenza dopo i gravi danni causati dal cinipide. Dopo anni di calo continuo, la raccolta di castagne quest'autunno segnerà un'inversione di tendenza. «Nessun trionfalismo, perché il cinipide è ancora presente sulle nostre montagne e i suoi effetti negativi si sentono ancora, però le quantità sono in aumento e la qualità è buona - conferma Massimo Meineri, segretario Coldiretti della zona di Ceva -. Sapevamo che la lotta con il suo antagonista naturale, il torymus, avrebbe richiesto anni per dare risultati: finalmente stanno arrivando». In Piemonte, «patria del marrone» è il Cuneese: vanta il riconoscimento Igp per la castagna Cuneo e ospita 3.000 aziende agricole che hanno anche castagneti (le altre sono nelle province di Torino, Asti e Alessandria). 20121017_la_Stampa_NL.pdf