Argomento: SOSTENIBILITA’

  • 13 ottobre 2017

    Mipaaf: dal G7 di Bergamo più trasparenza e risorse per le Indicazioni Geografiche

    Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali comunica che, in occasione della settimana di eventi collaterali al G7 dell’agricoltura di Bergamo, si è svolto la mattina di mercoledì 11 ottobre il “G7 delle Indicazioni Geografiche”, un momento di confronto fra le maggiori organizzazioni dei produttori delle IG in rappresentanza di oltre un milione d'imprese e operatori delle filiere agricole, vitivinicole e delle bevande spiritose di tutto il mondo. Al termine del vertice internazionale è stata sottoscritta la “Dichiarazione di Bergamo”, un documento strategico, presentato alle Istituzioni, che ha l’obiettivo di riconoscere il valore delle Indicazioni Geografiche in ambito agricolo, ambientale e commerciale, definendo anche gli strumenti per la lotta alla contraffazione, i piani per una produzione sostenibile e il rilancio dei negoziati per la tutela legale delle IG. Da Bergamo – ha affermato il ministro Maurizio Martina - rilanciamo ...
  • 7 ottobre 2017

    Qualivita porta le DOP al Salone del turismo rurale

    Sabato 7 ottobre, a Bastia Umbria (UmbriaFiere), ore 15, Mauro Rosati, Direttore Generale della Fondazione Qualivita, interverrà al Salone del Turismo Rurale Eco Natura, un evento dedicato al turismo rurale e sostenibile organizzato da MC Marketing Consulting, con il patrocinio dell'Unesco, dell'Enit, della Regione dell'Umbria e delle principali associazioni di settore. Tema del convegno saranno "Le esperienze del turismo Enogastronomico" con un particolare riferimento alle best practices offerte dal sistema delle DOP, IGP e STG. I Viaggiatori cercano emozioni, vogliono entrare in contatto con la cultura del luogo che stanno vivendo ed il cibo è il mezzo più immediato. Ecco le 5 parole d’ordine per costruire esperienze enogastronomiche memorabili: Contesto, storia, coinvolgimento, partner e ricordo. Al racconto "Esperienze per i turisti del gusto" parteciperanno: Roberta Garibaldi – Università di Bergamo, esperta di turismo enogastronomico Mauro ...
  • 3 ottobre 2017

    Andamento vendemmiale 2017: le previsioni per l’Aceto Balsamico di Modena IGP

    La vendemmia 2017, che si sta concludendo in queste settimane, è fonte di forti preoccupazioni per tutto il settore vinicolo nazionale, in particolare per il settore di interesse del Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP. Infatti, tutto il Sud Europa è stato interessato da forti anomalie climatiche. In primavera ci sono state forti ed estese gelate e l’estate è stata eccezionalmente siccitosa; inoltre, in molte zone, la grandine ha danneggiato irreparabilmente i grappoli. Tutto ciò ha fortemente colpito la produzione viticola di tutti i maggiori Paesi produttori di uve del nostro continente: Italia, Spagna e Francia presentano rese bassissime e addirittura mancanza di uve da vendemmiare in intere estensioni territoriali. Per l’Italia le stime delineano volumi vendemmiali inferiori del 25% almeno rispetto al dato del 2016, con importanti Regioni che prevedono decrementi anche del 30/35%. È una situazione che appare addirittura peggiore rispetto alla campagna ...
  • 22 settembre 2017

    Prosecco DOP e Karate, due modelli di sostenibilità a confronto

    Sarà un Mondiale carbon free, il primo evento sportivo internazionale a impatto ambientale zero organizzato in Italia. E sarà tutto quantificabile, numeri alla mano. Questa la sfida che il Campionato Mondiale di Karate Shotokan ha posto a se stesso, chiamando in causa due green partner, Studio SMA e Legambiente, e un testimonial d’eccezione, il Consorzio Tutela Prosecco DOP, che sul tema organizzerà un convegno dal titolo Sostenibilità e digitalizzazione – Cultura del Vino del benessere e dello Sport, in programma mercoledì 20 settembre alle ore 9,30 presso l’Auditorium Santa Caterina a Treviso. #InVinoVeritas recita l’hashtag di questo appuntamento, che metterà al centro del dibattito appunto l'approccio del Consorzio vinicolo più grande d’Italia, che ha fatto della sostenibilità ambientale uno dei perni della propria visione strategica. Si verificherà quindi la possibilità di costruire una “Smart Community Prosecco”, un circuito virtuoso che ...
  • 18 settembre 2017

    Qualivita al Convegno “La cultura come strumento di riqualificazione territoriale”

    Lunedì 18 settembre, alle ore 17.30 presso la Biblioteca Satta di Nuoro, Fondazione Qualivita parteciperà con il direttore generale Mauro Rosati al convegno "La cultura come strumento di riqualificazione territoriale e rigenerazione sociale. Le politiche europee di coesione." L'evento organizzato dall’associazione SardegnaEuropa tratterà il tema delle nuove politiche europee e nazionali che negli ultimi decenni  hanno posto al centro della loro azione la rigenerazione urbana in associazione alla cultura, diventata determinante nel processo di sviluppo urbano. Si è così avuto un aumento significativo degli investimenti destinati alle città in questa settore, che non riguarda solo la semplice trasformazione dell’immagine delle città, ma diventa strumento efficace di rinnovamento e sviluppo economico e sociale.  Le città sono considerate al contempo causa e soluzione delle difficoltà di natura economica, ambientale e sociale di oggi. Le aree urbane d'Europa ...
  • 23 agosto 2017

    Meeting, Grana Padano DOP: consumatore chiede cibo buono, sano, sostenibile e trasparenza

    “Oggi al cibo non si chiede solo di essere buono, ma di essere soprattutto sano e sostenibile. Il consumatore deve essere informato con lealtà e trasparenza rispetto a cosa mette nel carrello della spesa, o a ciò che ordina al ristorante. Ecco perché risulta indispensabile accelerare il percorso che porta alla trasparenza assoluta sulle etichette dei prodotti e sui materiali o sugli strumenti di comunicazione utilizzati per descriverli”. Con queste parole Stefano Berni, direttore Generale Consorzio Grana Padano, è intervenuto oggi durante il Meeting di Rimini al convegno dal titolo: “Cibo e salute: dai superfood ai vegani, dal biologico allo street food", insieme a: Enrico Corali, Presidente ISMEA; Pompeo Farchioni, Presidente e Amministratore di Farchioni Olii Spa; Roberto Moncalvo, Presidente di Coldiretti; Giancarlo Paola, Amministratore Delegato di GMF - Gruppo Unicomm.  “In un certo senso – continua Berni – il biologico, quando non frutto di ...
  • 30 giugno 2017

    Agroalimentare: AICIG plaude all’accordo tra Mipaaf, Federdistribuzione e Anc-Conad

    Plauso da parte dell’Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche AICIG nei confronti dell’accordo firmato dal Mipaaf con Federdistribuzione e Anc-Conad, volto a favorire pratiche commerciali leali e contrastare il caporalato, promuovendo di fatto un Codice Etico applicabile all'intera filiera agroalimentare. Sulla base di siffatto accordo, le organizzazioni della GDO si impegnano a non fare più ricorso alle aste elettroniche inverse al doppio ribasso per l’acquisto di prodotti agricoli ed agroalimentari. “AICIG sposa pienamente l’iniziativa portata avanti da Mipaaf, Federdistribuzione e Anc–Conad - commenta il Presidente Cesare Baldrighi– soprattutto per la parte che concerne le aste on line: con questo sistema le DOP e le IGP vengono fortemente penalizzate e i Consorzi tutti da tempo si oppongono a questa pratica, affermando con ragione che le aste on line non sono appropriate per le caratteristiche dei prodotti a Indicazione Geografica”. O...
  • 21 giugno 2017

    Pecorino Toscano DOP: bene lo stato d’emergenza su siccità dichiarato dalla Regione

    “Un plauso alla Regione, che nei giorni scorsi ha dichiarato lo stato d'emergenza per la crisi idrica in Toscana. Da settimane la siccità sta provocando ingenti danni materiali e perdite economiche agli allevatori e agli agricoltori di tutta la Toscana e, in particolare, della Maremma con ricadute importanti anche sulla produzione di Pecorino Toscano DOP”. Con queste parole Andrea Righini, direttore del Consorzio Pecorino Toscano DOP esprime soddisfazione sul decreto firmato dalla Regione Toscana sullo stato di calamità dovuto alla siccità. “La gravissima crisi idrica - spiega Righini - sta colpendo tutta l’agricoltura toscana, e in particolare le coltivazioni e i foraggi per le nostre pecore che, oltre a risentire delle temperature altissime, hanno difficoltà a trovare quei foraggi freschi spontanei o seminati che rendono il latte prodotto in Toscana così eccellente. Da anni i nostri allevatori di ovini si sono organizzati con un sistema di autoproduzione che ...
  • 19 giugno 2017

    Consorzio Arancia di Ribera DOP, Pasciuta: “produzione a rischio per mancanza di acqua”

    Un percorso lungo quello della DOP Arancia di Ribera, che come tante altre denominazioni ha aspettato alcuni anni prima di vedere riconosciuta l’iscrizione al registro europeo delle DOP IGP. Negli anni ‘90 del secolo scorso, la prima associazione di produttori già guidata da Giuseppe Pasciuta, aveva iniziato l’iter per la richiesta dell’IGP, poi evoluta nella richiesta di DOP. Alcuni intoppi nel percorso e finalmente nel 2011 la protezione comunitaria, che quando arriva trova una realtà già strutturata, con una buona esperienza di marchio collettivo e in attesa solo di partire con la certificazione. Pasciuta, promotore della prima associazione, è ancora oggi presidente di questo Consorzio di tutela. Il marchio Riberella esisteva già prima della DOP? “Sì, abbiamo ideato Riberella nel ‘94 e c’era già un disciplinare rigoroso. Ci siamo strutturati per tempo come consorzio di marchio collettivo, eravamo già riconosciuti e presenti sul mercato, ma volevamo ...
  • 12 giugno 2017

    Il Consorzio del Prosecco DOP sostiene la Comunicazione Green al G7 Ambiente di Bologna

    Da sabato 10 a lunedì 12 giugno si svolge a Bologna il G7 dei Ministri per l'Ambiente. L'incontro dei Ministri viene preceduto e accompagnato da eventi di particolare rilevanza sociale e politica a partire dal 5 giugno, Giornata Mondiale dell'Ambiente. Tra i più importanti "La Tavola del Dialogo di Bologna". Dunque il 5 giugno si è celebrata la Giornata Mondiale dell'Ambiente durante la quale Earth Day Italia insieme al Consorzio di tutela Prosecco DOP ha assegnato il premio Reporter per la Terra 2017 a giornalisti e fotografi che si sono distinti sui temi dell’ambiente. A premiare i reporter Pierluigi Sassi, presidente di Earth Day Italia, Lucia Grenna, program manager di Connect4Climate – principale promotore della kermesse #all4thegreen – e il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti.  “Con il G7 e con #All4thegreen Bologna è la capitale mondiale dell’ambiente in questi giornate molto importanti per il futuro del pianeta. – dichiara Galletti - La ...
  • 7 giugno 2017

    DOP IGP, Hogan: “Vitigni resistenti nei disciplinari? solo se c’è accordo”

    I vitigni resistenti saranno un giorno inseriti nei disciplinari delle DOP IGP? Il Commissario europeo all’agricoltura è pronto a studiare la questione. Fra un mese, le diverse organizzazioni sindacali del settore vitivinicolo francese si incontreranno a Bordeaux per il primo congresso unitario che si  terrà il 6 e 7 luglio. Invitato eccellente dell’incontro: il commissario all’agricoltura Phil Hogan che parteciperà al meeting dei produttori. Il suo punto di vista,  confidato in un’intervista alla confederazione  CNAOC, è un anticipo di quello che sarà il suo intervento. Nella lunga intervista  concessa al sindacato, il Commissario ritorna sul tema dei vitigni resistenti  e della loro autorizzazione  nei disciplinari delle DOP IGP. Pur ricordando che la legislazione europea permette l’etichettatura  DOP IGP solo  per i vini prodotti con Vitis Vinifera, Phil Hogan dice di non essere chiuso a un’evoluzione del regolamento, ipotesi tuttavia da valutare ...
  • 6 giugno 2017

    Consorzio Prosecco DOP, Giavi: “il nostro obiettivo è la sostenibilità totale”

    Continua il trend in crescita per il Prosecco DOP che chiude il primo quadrimestre del 2017 con un andamento positivo sia nel mercato interno che per quanto riguarda l’export. Luca Giavi, come direttore del Consorzio di tutela Prosecco DOC , ha assistito e contribuito alla crescita mondiale di una denominazione che corre dietro a una domanda forte sia sul mercato italiano che all’estero. Come stanno andando i mercati esteri? "Nei mercati stranieri la crescita è continua, anche se non sono più le performance straordinarie di alcuni anni fa, sono comunque numeri molto importanti. La percentuale si riduce, ma gli aumenti sono significativi e alcuni mercati sono ancora a due cifre, come ad esempio gli Stati Uniti. La Cina sta dando segnali molto positivi ma i volumi sono ancora contenuti rispetto a nostri mercati principali che sono Regno Unito, Stati Uniti e Germania. Questi tre Paesi insieme, assorbono circa il 75% del nostro export. L’India è un mercato che non ...
  • 31 maggio 2017

    Viticoltura sostenibile: in Veneto l’agricoltura va oltre i droni

    La viticoltura di precisione vola oltre i droni: oggi nel settore l'evoluzione tecnologica di ultima generazione si chiama Mecs-vine ed è un sensore brevettato per produrre mappe di vigore vegetativo estremamente dettagliate. Una novità assoluta presentata dal Consorzio Agrario di Treviso e Belluno, ospite della giornata dimostrativa di "Vite in campo", rassegna promossa da Condifesa Treviso in collaborazione con i Consorzi di tutela Prosecco DOP, Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOP, Asolo-Prosecco DOP e il Crea, che nei vigneti dell'azienda Collalto a Susegana ha portato un campionario di ottanta soluzioni tecnologiche al servizio della viticoltura sostenibile. Mecs-vine (Micro environment and Canopy sensor) è un sensore, sviluppato dall'azienda Casella e commercializzato in esclusiva nella provincia di Treviso dal Consorzio Agrario, che consente al viticoltore di ottenere in totale autonomia, grazie ad uno speciale software integrato, informazioni molto precise sullo ...
  • 29 maggio 2017

    Assodistil: Brandy italiano scommette sul rilancio del bio-etanolo

    Brandy, crisi continua, se il mondo della distillazione è un modello di economia circolare allora ci sono alcune ombre che rischiano di mandare in crisi questo percorso virtuoso. La prima: oggi, le acquaviti di vino sono giunte al minimo storico di produzione di 10 mila ettolitri e nel giro di 6 anni, sono calate del 90%. La seconda: l'acido tartarico naturale «Made in Italy» si trova a contrastare l'invasione del concorrente prodotto in Cina, derivato dal benzene o dal butano. L'export di acido tartarico sintetico cinese ha raggiunto un volume pari all'intera produzione europea di quello naturale. «Occorre modificare la normativa a livello Ue - ha messo in guardia Antonio Emaldi, presidente dei distillatori - differenziando la denominazione del nostro additivo». Nel frattempo, però, i distillatori hanno provato a diversificare le loro produzioni rilanciando in grande stile il progetto del bio-etanolo, un biocarburante avanzato di origine vegetale, la cui matrice sono ...
  • 25 maggio 2017

    Arancia di Ribera DOP a rischio per la mancata irrigazione

    Circa 3.000 ettari di agrumeti e frutteti ad oggi aspettano ancora di essere irrigati dal sistema di distribuzione della diga Castello. E già sono evidenti i danni per la mancata irrigazione. Dopo l’allegagione, in fase di ingrossamento del frutto, gli agrumeti sono entrati in stress idrico, con gli evidenti sintomi dell’accartocciamento delle foglie, cascola dei frutticini, dovute alla mancata irrigazione. Agrumeti e frutteti delle vallate del Magazzolo e del Platani aspettano ancora di essere irrigati dai primi di maggio e, ancora non vi sono dati certi dell’inizio della stagione irrigua, per le continue perdite, nonostante le riparazioni, della rete adduttrice principale dalla diga Castello. Contrariamente a quello che accade nel bacino del Verdura, l’altra importante area dell’arancia di Ribera, dove è iniziata la seconda irrigazione. E’ da anni che assistiamo ai continui ritardi e inefficienze nel sistema irriguo, alle perdite dell’adduttore princip...
  • 19 maggio 2017

    Consorzi del Prosecco DOP, al via vigneti hi-tech per salvaguardare il territorio

    Il futuro delle viti in collina? In mano a bracci meccanici dotati di sensori ottici. Ma anche a strumenti in grado di nebulizzare fitofarmarci senza disperderli. Non c'è altra via per rendere la miniera d'oro dei filari del Prosecco sempre più sostenibile e meno schiava di pesticidi e diserbanti. Almeno secondo i Consorzi di Tutela Prosecco DOC, Asolo Montello Prosecco DOP e Conegliano Valdobbiadene DOP, nonché Condifesa Treviso, l'associazione che si occupa di proteggere le attività agricole del territorio. Eppure c'è chi vede nella meccanizzazione spinta un pericolo. L'affondo viene dal consigliere regionale del Pd Andrea Zanoni, dopo l'ok della Terza Commissione alla delibera di Palazzo Balbi che stanzia 16,2 milioni di euro (fondi in gran parte comunitari) per la ristrutturazione e riconversione dei vigneti. «Così il territorio diventa una monocultura ad altissimo impatto, vista la pioggia di contributi per far fuori i vecchi vigneti e favorire la meccanizzazi...