Argomento: MADE IN ITALY

  • 15 febbraio 2018

    ISTAT – Export made in Italy: agroalimentare oltre 41 miliardi

    Nella nota pubblicata dall'Istat Commercio con l’estero e prezzi all’import dei prodotti industriali e dai dati resi disponibili dall'istituto, si rileva che l'export agroalimentare Made in Italy ha concluso il 2017 con il record di 41 miliardi di euro (+7% rispetto al 2016), registrando nel mese di dicembre 3,4 miliardi di euro (+2% rispetto a dicembre 2016). In particolare, aumentano le esportazioni verso la Russia (+24%), la Cina (+14,8%) e Francia (+8%). In occasione della pubblicazione dei dati Istat, il Ministero delle politiche agricole pubblica un Focus sui mercati internazionali riaperti dal 2014 ad oggi grazie al lavoro diplomatico del del Mipaaf con i Ministeri degli Affari Esteri, della Salute e dello Sviluppo economico che ha portato alla rimozione di barriere non tariffarie sui prodotti agroalimentari Made in Italy. Negli USA dal 2015 è stata aperta l'importazione ai salumi italiani e all'export di pere e mele. In Cina è stato rimosso nel 2016 il ...
  • 11 gennaio 2018

    Nasce Treccani Gusto con Qualivita per promuovere la cultura del cibo italiano nel mondo

    I ministri Martina e Franceschini promuovono il 2018 Anno del cibo italiano Treccani e Qualivita lanciano un progetto editoriale per ridefinire l’apporto culturale dei prodotti DOP e IGP Il 2018 è l’Anno nazionale del cibo italiano proclamato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del Turismo e dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. L’11 gennaio 2018 l’Istituto della Enciclopedia Italiana e la Fondazione Qualivita annunciano la nascita di Treccani Gusto, un nuovo progetto editoriale che si pone l’obiettivo di lanciare una nuova immagine dell’Italia e delle sue eccellenze enogastronomiche nel contesto internazionale e di ridefinire l’apporto culturale dei suoi prodotti tipici, uno dei più importanti patrimoni di cui il nostro Paese dispone, al pari dei tesori della cultura, del paesaggio e dell’arte. Negli ultimi anni le eccellenze italiane nei settori agricolo e agroalimentare, in particolare quelle ad Indicazione ...
  • 11 gennaio 2018

    Accordo Treccani Qualivita per promuovere la cultura del mondo Agroalimentare italiano

    Nuovo progetto editoriale per mettere a sistema il patrimonio culturale made in italy Presentazione con i ministri Martina e Franceschini in vista del 2018 Anno del cibo italiano   In vista del 2018, l’anno della cultura del cibo italiano, Treccani e Fondazione Qualivita annunciano l'impegno congiunto per valorizzare e diffondere in Italia e nel mondo i valori culturali delle tipicità enogastronomiche italiane, da realizzare attraverso il nuovo progetto editoriale Treccani Gusto. Giovedì 11 gennaio a Roma, alle ore 12, si terrà la conferenza di presentazione dell’accordo Treccani-Qualivita, in piazza della Enciclopedia Italiana 4, nella Sala Igea di palazzo Mattei di Paganica sede dell'Istituto della Enciclopedia Italiana. Alla presenza dei Ministri Maurizio Martina  - Politiche agricole alimentari e forestali - e Dario Franceschini - Beni delle Attività Culturali e del Turismo -  interverranno Franco Gallo - Presidente Treccani e ...
  • 21 dicembre 2017

    Coldiretti: alimentare, 2017 record per le esportazioni italiane

    Il 2017 farà registrare il record storico per le esportazioni di prodotti made in Italy che dovrebbero a fine anno superare per la prima volta i 40 miliardi di euro (+6% rispetto al 2017). È quanto stima la Coldiretti sulla base dell'analisi presentata all'Assemblea nazionale di fine anno per fare il bilancio del settore agroalimentare italiano alla vigilia dell'inizio dell'anno internazionale del cibo italiano nel mondo, sulla base dei dati Istat relativi al commercio estero nei primi nove mesi. Quasi i due terzi delle esportazioni agroalimentare – sottolinea la Coldiretti – interessano i Paesi Ue, dove il cibo tricolore cresce del 5%, ma gli Usa - si afferma - sono di gran lunga il principale mercato dell'italian food fuori dai confini dall'Unione e il terzo in termini generali dopo Germania e Francia e prima della Gran Bretagna. Se in Germania le esportazioni alimentari sono rimaste praticamente stabili (+1%) in Francia si è verificato un balzo del 7% mentre in Gran ...
  • 20 dicembre 2017

    Mozzarella di Bufala Campana DOP, a Natale allarme truffe sul web

    Il Consorzio di Tutela lancia l’allarme truffe sulle vendite on line di Mozzarella di Bufala Campana DOP in vista del Natale. Il 20% delle inserzioni è stato segnalato all’Ispettorato Centrale per la Qualità e la Repressione delle frodi agroalimentari (Icqrf) in seguito all’attività di monitoraggio eseguita dal Consorzio. Nel 2017 sono stati effettuati 887 controlli su internet, di cui 583 sui grandi player mondiali dell’e-commerce. Sul totale degli annunci valutati come irregolari, e pertanto portati al vaglio dell’Icqrf che sta svolgendo ulteriori accertamenti, il 55% è stato pubblicato su Alibaba; il 36% su E-bay e l’8% su Amazon. I giganti del web tuttavia hanno sottoscritto accordi di cooperazione con l’Icqrf per avviare, in modo fattivo e soprattutto in tempi rapidissimi, le procedure di contrasto a usurpazioni ed evocazioni dei prodotti agroalimentari a marchio DOP, a tutela del “Made in Italy”, attraverso il blocco immediato degli annunci ...
  • 14 dicembre 2017

    La Grappa IG si fa protagonista sotto l’albero di Natale

    La corsa ai regali è entrata ufficialmente nel clou e sempre più spesso sotto l’albero degli italiani – e non solo – fanno la loro comparsa ceste enogastronomiche ed eleganti confezioni del distillato italiano più famoso: la Grappa IG. Un regalo che con il passare degli anni sta acquisendo a grandi passi lo status di regalo dallo stile glamour e raffinato, con il quale comunicare il proprio pensiero in modo elegante, denotando altresì di conoscere i gusti personali di chi lo riceve. Ad andare per la maggiore, in queste festività natalizie 2017 la Grappa IG nelle sue diverse versioni purché caratterizzata da un profilo aromatico ricco di note distintive sempre più intriganti ed appassionanti. La ricerca di una componente sensoriale emozionale va sempre più a braccetto con l’attrattività di un packaging originale ed elegante che rende la Grappa IG una strenna di grande prestigio non solo rappresentativa di un consumo sempre più attento e raffinato, ma anche ...
  • 7 dicembre 2017

    Desita award–Pizza experience: la ‘pizzeria nomade’ the sail vince il design contest internazionale

    Una pizzeria nomade, che può essere allestita sulle spiagge di tutto il mondo; un’innovativa soluzione contro lo spreco di carta che trasforma i rifiuti in qualcosa di prezioso; un’esperienza divertente e conveniente per personalizzare la pizza e mettere tutti d’accordo sul tipo di tonda da ordinare: sono i tre progetti vincitori della prima edizione dell'innovativo design contest internazionale, DESITA AWARD – PIZZA EXPERIENCE, che ha coinvolto designer e creativi under 35 di ogni angolo del pianeta per ripensare l’esperienza attorno alla pizza. Ideato e promosso da DESITA (realtà internazionale specializzata nella realizzazione di brand, concept e format a livello globale), in collaborazione con FONDAZIONE QUALIVITA e TUTTOFOOD di Fiera Milano e con il Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, il concorso vede infatti sul gradino più alto del podio l’Italia con il progetto firmato da Vincenzo Sorrentino, The Sail, seguita da ...
  • 7 dicembre 2017

    UNESCO, Mipaaf: l’arte del pizzaiuolo napoletano patrimonio dell’umanità

    Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che il comitato per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale dell’umanità dell’Unesco ha iscritto “L’Arte del Pizzaiuolo Napoletano” nella lista degli elementi dichiarati Patrimonio dell’umanità. La candidatura è stata avviata dal Mipaaf nel marzo 2009 ed è stata condotta da una specifica task force di esperti guidata dal professor Pier Luigi Petrillo. “Il Made in Italy ottiene un altro grande successo – afferma il Ministro Maurizio Martina – È la prima volta che l’Unesco riconosce quale patrimonio dell’umanità un mestiere legato ad una delle più importanti produzioni alimentari, confermando come questa sia una delle più alte espressioni culturali del nostro Paese. È un’ottima notizia che lancia il 2018 come anno del Cibo. L’arte del pizzaiuolo napoletano racchiude in sé il saper fare italiano costituito da esperienze, gesti e, soprattutto, conoscenze ...
  • 7 dicembre 2017

    Arte del pizzaiolo, Consorzio Mozzarella Bufala DOP: “L’Italia sa fare rete, comincia nuova storia”

    “È il giusto e meritato riconoscimento a un’arte antica, che è simbolo di Napoli e dell’Italia nel mondo. Da oggi comincia una nuova storia, tutta da scrivere, di cui noi facciamo e faremo parte sempre più orgogliosamente”. Così il presidente del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP, Domenico Raimondo, commenta l’inserimento dell’arte del pizzaiolo napoletano nel patrimonio culturale dell’umanità da parte dell’Unesco. “La mozzarella di bufala campana Dop – prosegue Raimondo – è indissolubilmente legata alla pizza per tradizione e cultura. Inoltre l’utilizzo del nostro prodotto è previsto nel disciplinare di produzione della pizza verace napoletana. Questo successo testimonia che quando l’Italia riesce a fare davvero sistema sa cogliere importanti traguardi. Da Seul arriva anche la conferma che la pizza deve restare un piatto popolare. Un plauso incondizionato va alle istituzioni, alle associazioni e soprattutto ai ...
  • 21 novembre 2017

    Settimana della Cucina Italiana: in Giappone eventi e spazio alle IG

    È iniziata ieri in tutto il mondo la seconda edizione della "Settimana della Cucina Italiana" (2o-26 novembre): il sistema Italia si mobilita per promuovere l'intero settore agroalimentare, con una programmazione ancora più ricca dell'anno scorso (in cui si erano registrati 1.395 eventi in 1o8 Paesi) ed estesa al vino. Un impegno al quale sono chiamate tutte le nostre istituzioni all'estero, che stimolano il coinvolgimento del settore privato per cercare di rendere più efficace l'attività promozionale di un comparto tanto importante per l'economia italiana. Il Giappone da questo punto di vista rappresenta sicuramente uno dei Paesi "modello", nel quale il contesto locale è tra i più ricettivi e l'azione di sistema funziona. Una quarantina di iniziative in calendario, compresi seminari sulla dieta mediterranea e sulle Indicazioni Geografiche e interventi da parte dei Consorzi di tutela. «Ci siamo mossi su tre direttrici principali - spiega l'ambasciatore Giorgio ...
  • 17 novembre 2017

    Settimana Cucina italiana, l’eccellenza made in Italy in un video

    Presentato nei giorni scorsi, in occasione dell’evento di presentazione della Settimana della cucina italiana nel mondo, il cortometraggio “The Fifth Element” realizzato dall’Agenzia ICE, con il supporto operativo della Federazione dell’Industria alimentare italiana, nell’ambito delle iniziative del Piano straordinario per il Made in Italy del Governo italiano. Obiettivo del video è quello di trasmettere in maniera diretta ed emozionale il messaggio chiave che dietro l’unicità e la straordinarietà del sistema agroalimentare italiano e delle sue eccellenze c’è il cosiddetto "quinto elemento", ovvero la capacità tutta italiana di combinare in maniera irriproducibile materie prime di elevata qualità, un'abilità unica di trasformazione, tradizioni secolari unite a costante innovazione tecnologica, un’agricoltura efficiente e sostenibile e territori caratterizzati da una immensa biodiversità. Fonte: ICE e Federalimentare  
  • 16 novembre 2017

    Qualivita in Iran promuove DOP e IGP italiane verso imprese e istituzioni

    Iniziativa di formazione per raccontare il valore dei prodotti italiani ad Indicazione Geografica Occasione di scambio culturale e commerciale nella Settimana della Cucina Italiana nel mondo   Mercoledì 22 novembre, in occasione della Settimana della Cucina Italiana nel mondo, Fondazione Qualivita, sarà a Teheran, in Iran, per raccontare il valore delle Indicazioni Geografiche italiane durante l’incontro formativo dal titolo Iran – Italia: Hospitality e ristorazione, relazioni, scambi ed opportunità. L’iniziativa, organizzata da Desita e da I-pars e patrocinata dal Ministero degli Affari Esteri, ICE – Istituto Commercio Estero e Ambasciata d’Italia a Teheran, si pone l’obiettivo di presentare ed illustrare alcune importanti opportunità e occasioni di scambio culturale, ma anche commerciale e di business in uno dei mercati emergenti più attenti alle produzioni agroalimentari di qualità made in Italy. Insieme agli organizzatori, a portare la ...
  • 15 novembre 2017

    Grana Padano DOP a FICO con un caseificio modello

    “Due forme di Grana Padano DOP al giorno realizzate da due casari in pianta stabile nel caseificio allestito all’interno del ‘parco’. Due forme del prodotto DOP più consumato del mondo, marchiate con la matricola BO203, per ognuna delle quali verranno utilizzati circa 500 litri di latte emiliano, tornando a presidiare una zona preziosissima e ricca di storia per il nostro Consorzio”. Nicola Cesare Baldrighi, presidente del Consorzio Tutela Grana Padano, parte da qui per presentare la partecipazione del ‘sistema Grana Padano’ a Fico FICO Eataly World, il grande parco agroalimentare che verrà inaugurato a Bologna, domani mercoledì 15 novembre. “Così come a Milano, durante Expo 2015 – prosegue il presidente Baldrighi - anche a Bologna abbiamo deciso di dare la possibilità a tutti i visitatori di scoprire da vicino come nasce una forma di Grana Padano. In una società sempre più globalizzata, fatta di social network e televisione, riteniamo corretto e ...
  • 14 novembre 2017

    Export agroalimentare record da 40 miliardi. DOP e IGP si confermano fattore di traino

    La previsione per l'export agroalimentare made in Italy nel 2017, è il superamento dei 40 miliardi di euro (+6% sul 2016), un record che deriva particolarmente da prodotti come vino, salumi e formaggi che in questi ultimi mesi hanno accresciute le vendite tra il +7 e il +9%, e che vede i propri clienti più promettenti nei Paesi extra-UE che, seppure rappresentino ancora meno del 35% dell'export totale, segnano in alcuni casi tassi di crescita in doppia cifra (ad esempio, Russia e Cina segnano un +20%). Elementi di traino del settore si confermano i prodotti DOP e IGP, i veri simboli del made in Italy sempre più orientati verso i mercati internazionali, che saranno protagonisti di un'analisi socio-economica specifica con il Rapporto Ismea-Qualivita 2017 che sarà presentato nel prossimo mese di Dicembre a Roma. Sono alcuni dei risultati riportati dall'Agrifood Monitor di Nomisma che, accanto a questi numeri di successo, sottolinea come il 60% delle vendite ...
  • 19 ottobre 2017

    Prosecco DOP e Tequila gemellaggio per la tutela

    Il padrone di casa è il Prosecco DOP. Accanto a sé ha voluto il Grana Padano DOP e il Parmigiano Reggiano DOP, l'Aceto Balsamico di Modena IGP e il Gorgonzola DOP, ma anche amici da tutto il mondo: il messicano Tequila, il distillato peruviano Pisco, il Whisky scozzese e l'olio d'Argan marocchino, il caffè boliviano e la birra bavarese. Ieri pomeriggio a Treviso, a Ca' dei Carraresi, si sono riuniti per il convegno internazionale delle Indicazioni Geografiche promosso da OriGin che ha messo insieme, in una sola sala, le grandi eccellenze enogastronomiche (e non solo) dei cinque continenti. Centosessanta delegati provenienti da cinquanta Paesi, dagli Stati Uniti alla Cambogia, hanno trascorso due giorni nella Marca, condividendo buone pratiche di protezione, sostenibilità e interessi collettivi. Ad accogliere gli alti rappresentanti delle DOP e delle IGP era Stefano Zanette, presidente del Consorzio del Prosecco DOP. «Il nostro obiettivo non è solo la lotta alla ...
  • 18 ottobre 2017

    La Cina riapre al Gorgonzola DOP

    La Cina riapre le porte al Gorgonzola DOP e agli altri formaggi erborinati. Ieri l'ambasciata italiana ha comunicato ad Assolatte che si potranno riavviare le esportazioni. Il blocco a sorpresa, operato a fine agosto dalle autorità di Pechino Assolatte, ha messo a rischio un mercato molto promettente. La situazione è stata sbloccata dal ministero della sanità cinese, che, in una nota, ha confermato che questi prodotti, pur superando i limiti previsti dalla normativa locale per i fermenti e i lieviti previsti, sono sicuri e possono essere commercializzati in Cina. Più in generale, le ambasciate italiana e francese stanno lavorando a un incontro tecnico a Pechino, nel corso del quale le autorità nazionali e comunitarie, con le delegazioni degli imprenditori, illustreranno alle controparti cinesi le caratteristiche di sicurezza che l'industria casearia conferisce ai formaggi erborinati. Fonte: Italia Oggi SCARICA L'ARTICOLO COMPLETO