Argomento: CONSORZI DI TUTELA

  • 28 giugno 2017

    Tre eccellenze DOP e IGP entrano a far parte di Isit

    Cresce ulteriormente la rappresentanza dell’associazione dei Consorzi dei salumi italiani tutelati (ISIT) grazie all'ingresso dei tre Consorzi dei prodotti Coppa di Parma IGP, Prosciutto di Carpegna DOP e Salame Felino IGP. L’ammissione dei nuovi Consorzi è avvenuta ufficialmente nel corso dell’ultima Assemblea di ISIT, svoltasi a Parma pochi giorni fa. Costituitosi nel giugno 1999, ISIT svolge azioni di coordinamento strategico e operativo tra i Consorzi di tutela della salumeria italiana che vi aderiscono e si fa portavoce di un comparto sempre più fiore all’occhiello per il settore agroalimentare del nostro Paese. “E’ sempre una grande soddisfazione, come Presidente di ISIT - ha affermato Lorenzo Beretta - accogliere nuovi Consorzi nel nostro Istituto. Ciò permette di essere sempre più rappresentativi nel comparto della salumeria DOP e IGP, creare importanti sinergie ed operare per il raggiungimento di obiettivi comuni anche nei confronti delle Istituz...
  • 28 giugno 2017

    Limone di Siracusa IGP, Moschella: “siamo in espansione, ma per competere servono infrastrutture e trasporti”

    Nel territorio di Siracusa ci sono 5.300 ettari di limoneto che rendono 150.000 tonnellate l’anno e rappresentano il 34% di tutti i limoni italiani. Qui i limoni sono coltivati da più di 1000 anni, ci sono aziende storiche a conduzione familiare che hanno instaurato un profondo legame tra il Limone di Siracusa e il territorio in cui cresce. Fabio Moschella guida il Consorzio di tutela Limone di Siracusa IGP  dal 2005, sei anni prima della Registrazione IGP, conquistata dopo un percorso  lento, complicato e difficile. Il Consorzio è stato riconosciuto nel 2014. Cosa è cambiato dopo il riconoscimento del Consorzio? “C’è stato un notevole aumento di produzione certificata, l’ultimo dato che abbiamo è del 2016, quando sono stati prodotti 3 milioni e mezzo di chili di limoni certificati IGP. Negli ultimi 4 anni il consumo di limoni è molto aumentato nel mondo e anche noi come Limone di Siracusa IGP abbiamo risentito di questa tendenza”. C’è un motivo che ...
  • 26 giugno 2017

    Giovanni Busi: “il Chianti Colli Senesi DOP è un’eccellenza assoluta riconosciuta in tutto il mondo”

    Nessun vino, più del Chianti DOP, rappresenta la toscanità e il buon bere, e le diverse produzioni riunite sotto il Consorzio Vino Chianti DOP ben rappresentano il valore delle produzioni locali di tutta la Toscana. Il Chianti Colli Senesi DOP soprattutto, che vanta tra le maggiori produzioni all'interno del Consorzio e rappresenta degnamente il grande valore enologico del territorio senese: «Sulla qualità del Chianti non si discute», afferma il presidente del Consorzio Vino Chianti DOP Giovanni Busi, che sottolinea come la ricerca dell'eccellenza sia un obiettivo costante del Consorzio. Quali sono i principali mercati per il Chianti Colli Senesi DOP? «Seguiamo un po' quella che è l'onda del Chianti DOP: Germania, Stati Uniti e Giappone. In particolare, per il Giappone il Chianti DOP è "il" vino italiano per definizione. E non si pensi che il cibo giapponese si sposi male con il Chianti DOP: quando siamo stati in Giappone abbiamo proposto abbinamenti con il cibo ...
  • 26 giugno 2017

    Consorzio Grana Padano DOP, criticità del sistema: tagli alla zootecnia e rischi sul fronte CETA

    Il Consorzio del Grana Padano DOP commenta due diverse criticità per il sistema caseario made in Italy e, più in generale, per l'agroalimentare di qualità. In primis il taglio previsto per i fondi alla zootecnia: "Il sistema allevatoriale italiano, garanzia assoluta per il mantenimento qualitativo del latte italiano, non può e non deve venire penalizzato in questo modo", commenta Stefano Berni, Direttore Generale Consorzio Grana Padano. "Il rilevante taglio previsto, oltre a creare serie problematiche occupazionali nel comparto, comprometterebbe la zootecnica italiana e, di conseguenza, anche il nostro sistema lattiero caseario, con una ricaduta drastica sul miglioramento qualitativo da sempre perseguito a vantaggio del made in Italy ed in particolare dei prodotti a denominazione di origine come il Grana Padano DOP. Auspichiamo che il Ministro Martina si attivi con energia per recuperare le risorse necessarie - conclude Berni - in modo da consentirci di essere sempre ...
  • 26 giugno 2017

    Bilancio 2016 in chiaroscuro per l’Agnello di Sardegna IGP

    Il Consorzio per la Tutela dell'Agnello di Sardegna IGP ha espresso soddisfazione per i risultati ottenuti nel corso del 2016: gli agnelli macellati lo scorso anno con il marchio IGP riceveranno 5,32 euro dal sostegno accoppiato, per un totale di oltre 4 milioni, pari al 73,5% dei 5.464.292 euro del plafond nazionale, del quale usufruiscono anche l'Agnello del Centro Italia IGP e Abbacchio Romano IGP. Il presidente del Consorzio Battista Cualbu ha dichiarato che «anche quest'anno la Sardegna fa la parte del leone. Pur essendovi nell'Isola il 45% degli ovini allevati in tutta Italia riceviamo quasi il 74% del sostegno accoppiato. Questo significa che crediamo più degli altri nella certificazione IGP, il Consorzio infatti cresce di anno in anno come soci e come numero di agnelli a marchio macellati. In dieci anni siamo passati da 251 iscritti a oltre 4.000, mentre i capi certificati, cioè gli agnelli venduti marchiati IGP, sono passati da 69.000 ai 755.000 del 2016». Cu...
  • 26 giugno 2017

    Anche il Consorzio di Tutela dell’Olio DOP Riviera Ligure alla Milano-Sanremo del Gusto #MSRGUSTO

    Una corsa ciclistica che è ancora oggi una scommessa di fatica, per la lunghezza e le singolari insidie di inizio stagione agonistica. Oggi Milano-Sanremo è un marchio che vuol dire molto, anche a livello di eccellenze enogastronomiche. Per questo la Regione Liguria, con il contesto operativo dell’Agenzia “In Liguria”, ha lavorato per la creazione di un momento di aggregazione di tre regioni, Liguria appunto e poi Piemonte e Lombardia, nel segno del gusto, della qualità dei prodotti della terra e del riflesso evidente a livello sportivo e mediatico. Si parla di un evento in data lunedì 26 giugno, #MSRGUSTO Lounge, a Milano, nella prestigiosa sede dell’Hotel Rosa Grand, non a caso dotato di ristorante ed enoteca interni molto apprezzati. È previsto uno spazio di incontro, confronto, aggregazione e conoscenza, dove giornalisti, food bloggers ed una selezione di appassionati gastronomi potranno conoscere le eccellenze della Liguria e delle altre due regioni. E ...
  • 26 giugno 2017

    Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP: eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione

    L’assemblea dei soci del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop ha eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione, che resterà in carica per i prossimi tre anni. Nel CdA sono rappresentati sia gli allevatori sia i trasformatori. Molto alta l’affluenza alle urne, allestite nella sede del Consorzio all’interno delle Cavallerizze della Reggia di Caserta. Al voto si sono recati l’87 per cento dei soci trasformatori e il 48 per cento degli allevatori. L’assemblea ha approvato all’unanimità anche la relazione e il bilancio consuntivo 2016. Poi al termine dello scrutinio sono stati scelti gli 11 membri del CdA, che sono: Roberto Auriemma, Raffaele Barlotti, Tommaso Bisogno, Giancarlo Francia, Letizia Gallipoli, Silvia Mandara, Marco Nobis, Angelo Piccirillo, Domenico Raimondo, Vito Rubino e Antonio Sorrentino. Sarà il Consiglio di Amministrazione ad eleggere al proprio interno, nelle prossime settimane, il nuovo presidente e i due vicepresidenti ...
  • 23 giugno 2017

    L’Erbaluce di Caluso DOP festeggia i 50 anni con una presidenza in rosa

    L'Erbaluce di Caluso DOP festeggia l'anniversario della denominazione e guarda avanti con ottimismo: cinquant'anni e una nuova giovinezza. L'unica DOCG (dal 2010) del capoluogo piemontese ha aperto le celebrazioni del cinquantennio con l'anteprima a cura di Confagricoltura Torino in cui sono stati forniti i dati di produzione e analizzate le prerogative dell'ultima annata. L'appuntamento vero e proprio con i festeggiamenti sarà a ottobre insieme al Consorzio di tutela Caluso Carema Canavese. Le novità iniziano proprio da qui, con un futuro dalle sfumature rosa per la presidenza affidata a una donna: Caterina Andorno, sommelier, espressione della Cantina della Serra di Piverone, titolare di un'azienda agricola e agrituristica ad Albiano d'Ivrea e con un'ampia esperienza nel mondo della comunicazione del vino. Andorno succede a Gian Lugi Orsolani, titolare dell'omonima maison appartenente al Comitato Grandi Cru d'Italia. Completano lo staff di presidenza i vice Alessandro ...
  • 22 giugno 2017

    Mozzarella di Bufala Campana DOP, nasce la prima scuola lattiero casearia al Sud

    Presentata a Caserta, in occasione dell'assemblea annuale del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP, il progetto di formazione professionale nel settore lattiero caseario per gli imprenditori e casari del futuro. "In quattro mesi siamo riusciti a dar vita alla prima scuola di formazione del centro sud Italia nel settore lattiero caseario. L’accreditamento del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP nel sistema regionale colma un gap del Mezzogiorno e apre le porte a una formazione DOP di alta qualità, per insegnare sul campo ai nostri giovani un mestiere antico ma straordinariamente affascinante come quello del casaro”. L’assessore regionale alla Formazione, Chiara Marciani, ha presentato così la nascita della prima Scuola di formazione in Italia realizzata e gestita da un Consorzio di Tutela. L’obiettivo è da un lato creare i casari del futuro, trasmettendo così alle nuove generazioni una tradizione che risale al XII ...
  • 22 giugno 2017

    Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP, Mengoli: “certificazione vincente per consumatori, produttori e biodiversità”

    Nel 1998 le pregiate carni delle razze bovine Chianina, Marchigiana e Romagnola, sono state valorizzate con l’iscrizione nel registro UE delle IGP con il nome di Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP; il Consorzio di Tutela è stato riconosciuto ufficialmente nel 2004 e Stefano Mengoli lo guida come presidente fin dalla sua costituzione. Quante cose sono cambiate in quasi 15 anni? “Tutto, eccetto che il presidente - dice sorridendo Stefano Mengoli. A parte gli scherzi, in questi anni sono cambiate tante cose, perché è stato un periodo impegnativo per il settore delle carni bovine. Dal 1995 al 2008 sono stati anni terribili, a causa della BSE, l'encefalopatia spongiforme bovina (Bovine Spongiform Encephalopathy), una malattia neurologica cronica, degenerativa e irreversibile che colpisce i bovini ma che si trasmette all’uomo, che tutti ricordano con il nome di “mucca pazza”. La BSE ha condizionato pesantemente il settore delle carni bovine “Le ...
  • 21 giugno 2017

    Mozzarella di Bufala Campana DOP: presto la Scuola nazionale di formazione lattiero casearia

     Il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP presenta la Scuola nazionale di formazione lattiero casearia, unica struttura del settore nel Centro-Sud Italia. L’obiettivo è da un lato creare i casari del futuro, trasmettendo così alle nuove generazioni un’antica tradizione che risale al XII secolo, fatta di sapere, tecnica e artigianalità; dall’altro fornire supporto per l’aggiornamento dei dipendenti dei caseifici. Il progetto, realizzato con la Regione Campania, sarà illustrato in occasione dell’assemblea annuale del Consorzio di Tutela, che si terrà il 21 giugno alle ore 10 nella sede del Consorzio, all’interno delle Regie Cavallerizze della Reggia di Caserta, con entrata da via Gasparri. Nel corso della giornata, il Consorzio lancerà il claim “Mozzarella DOP 4.0”, con cui si intende sottolineare l’avvio di una nuova era per il più importante prodotto a marchio DOP del Mezzogiorno. Una stagione di forte rilancio che si basa su ...
  • 21 giugno 2017

    Mozzarella DOP 4.0: nasce la Scuola Nazionale di Formazione Lattiero-casearia

    Mercoledì 21 giugno, presso la Cappella Palatina delle Reggia di Caserta, il direttore generale della Fondazione Qualivita, Mauro Rosati modererà l'incontro "Mozzarella 4.0" organizzato dal Consorzio di tutela Mozzarella di Bufala Campana DOP nell'ambito dell'Assemblea Annuale dei produttori. Durante l'evento verrà presentata la nuova iniziativa del consorzio di tutela, la nascita della Scuola Nazionale di Formazione Lattiero-casearia. All'incontro interverranno, insieme al presidente del Consorzio di tutela Mozzarella di Bufala Campana DOP, Domenico Raimondo, il sindaco di Caserta, Carlo Marino, Luigi Polizzi - dirigente Mipaaf, Franco Alfieri - consigliere all'Agricoltura Regione Campania, Massimo Forini - direttore generale Assolatte, Chiara Marciani - ass. alla formazione Regione Campania. Le conclusione saranno affidate al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.   SCARICA L'INVITO
  • 21 giugno 2017

    Aicig, Baldrighi: “Tempi più brevi per le modifiche ai disciplinari”

    Disciplinari di produzione impantanati nell'euroburocrazia. Oggi le modifiche richiedono infatti un doppio esame, nazionale e della Commissione europea. E quest'ultima spesso richiede ulteriori dati e informazioni, con conseguente allungamento dei tempi ben oltre quelli previsti dal Reg. 1151/120 12 (con cui Bruxelles ha riformato e uniformato tutti i regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari). Un iter che non permette di restare al passo di un mercato che cambia velocemente. Aicig e Afidop chiedono un cambio di marcia. Queste hanno messo a confronto le esperienze acquisite dai Consorzi di tutela a partire dall'applicazione della Legge 526199 e decreti successivi, compreso quello sanzionatorio 297/01, fino alla riforma del 2012 e al recente ulteriore impatto del provvedimento sulla parità di genere. Un lasso di tempo in cui i Consorzi di tutela hanno acquisito competenze crescenti nelle attività di vigilanza, tutela e sorveglianza sul mercato. «Questi ritardi ...
  • 21 giugno 2017

    Consorzio Tutela Vini Frascati: via al progetto digitale

    Il progetto di crescita che sta interessando l’intero Sistema Frascati si è arricchito di un altro tassello: il nuovo sito del Consorzio Tutela Denominazioni Vini Frascati, completamente rinnovato nella struttura e nei contenuti: www.consorziofrascati.it “Il nuovo corso dei vini di Frascati guarda molto ai giovani -afferma il Presidente del Consorzio Paolo Stramacci anche a nome di tutti i produttori associati-: saranno loro, privi del ricordo di un periodo di crisi che indubbiamente abbiamo avuto, a valutare le nostre caratteristiche con la dovuta apertura mentale e disponibilità. Perché è di questo che abbiamo bisogno per ritrovare il giusto posizionamento per i nostri vini di qualità: curiosità, voglia di scoprire senza pregiudizi, emozionarsi”. “Ciascuna sezione del sito del Consorzio - continua Danilo Notarnicola, vicepresidente del Consorzio e soprattutto giovane produttore rappresentante anche lui della nuova generazione del Frascati- ha il giusto peso ...
  • 21 giugno 2017

    Pecorino Toscano DOP: bene lo stato d’emergenza su siccità dichiarato dalla Regione

    “Un plauso alla Regione, che nei giorni scorsi ha dichiarato lo stato d'emergenza per la crisi idrica in Toscana. Da settimane la siccità sta provocando ingenti danni materiali e perdite economiche agli allevatori e agli agricoltori di tutta la Toscana e, in particolare, della Maremma con ricadute importanti anche sulla produzione di Pecorino Toscano DOP”. Con queste parole Andrea Righini, direttore del Consorzio Pecorino Toscano DOP esprime soddisfazione sul decreto firmato dalla Regione Toscana sullo stato di calamità dovuto alla siccità. “La gravissima crisi idrica - spiega Righini - sta colpendo tutta l’agricoltura toscana, e in particolare le coltivazioni e i foraggi per le nostre pecore che, oltre a risentire delle temperature altissime, hanno difficoltà a trovare quei foraggi freschi spontanei o seminati che rendono il latte prodotto in Toscana così eccellente. Da anni i nostri allevatori di ovini si sono organizzati con un sistema di autoproduzione che ...
  • 21 giugno 2017

    Chianti DOP: Lombardia, Toscana e Lazio sul podio per l’acquisto in GDO

    Quasi 4 milioni di bottiglie vendute per un valore di oltre 12 milioni di euro. Una media di 10 etichette presenti per punto vendita con un prezzo medio di 3,28 euro. Sono i dati che attestano la Lombardia come la Regione che acquista più Chianti DOP in Italia nella grande distribuzione. E' quanto emerso dall'ultimo rilevamento IRI nella grande distribuzione nel periodo aprile 2016 - aprile 2017 che ha fatto registrare un totale di 15 milioni di bottiglie vendute di Chianti DOP per un valore di oltre 51 milioni di euro. Dopo la Lombardia si conferma al secondo posto la Toscana con poco più di 3 milioni di bottiglie vendute per un valore di 10,5 milioni di euro e una media di 27 etichette per punto vendita al prezzo medio di 3,41 euro. Infine, completa il podio il Lazio con quasi 1,5 milioni di bottiglie vendute per un valore di poco più di 5 milioni di euro. Dicembre resta il mese dove si registra il picco di vendite con quasi 1,4 milioni di bottiglie vendute, seguono ...