Argomento: AICIG

  • 15 febbraio 2017

    Mozzarella di Bufala Campana DOP con AICIG alla Chianti Classico Collection

    Come ormai da tradizione il mondo del vino si è incontrato a Firenze per l' appuntamento con la Chianti Classico Collection, la manifestazione che presenta in anteprima le nuove annate dei prestigioso vino toscano. Centottantacinque aziende del Gallo Nero, per un totale di 676 etichette, 57 anteprime da botte della vendemmia 2016 e 87 Chianti Classico Gran Selezione in degustazione. Alla due giorni fiorentina ha partecipato anche il Consorzio di tutela Mozzarella di Bufala Campana DOP, nella collettiva curata da AICIG per esaltare l’accostamento fra due comparti che sono una voce determinante dell’economia del nostro Paese: grandi vini e prodotti agroalimentari di eccellenza  DOP IGP italiani. Alla stazione Leopolda di Firenze, in occasione dell’evento organizzato dal Gallo Nero per  presentare  le sue nuove annate in una collezione unica al mondo,  operatori,  giornalisti e stakeholder hanno molto gradito la presenza del banco di assaggio di  Mozzarella di ...
  • 8 febbraio 2017

    Martina: “Crescita export conferma le IG come settore strategico per tutto il made in Italy”

    Maurizio Martina – Ministro delle Politiche Agricole:  “La crescita di export delle nostre Indicazioni Geografiche conferma l’importanza strategica di questo settore per tutto il made in Italy. Il nostro impegno resta alto per valorizzare e tutelare un modello che per noi rappresenta un tratto distintivo, in grado di unire qualità, identità e legame con il territorio. Abbiamo davanti sfide decisive. A partire dal fatto che il 75% del valore complessivo è detenuto da 30 IG, con una concentrazione delle produzioni nel 20% delle province del Paese. È necessario superare questi gap puntando a un quadro più omogeneo e per farlo occorre soprattutto fare in modo che il Sud riesca a cogliere appieno le opportunità che ci sono facendo un salto di qualità concreto. Serve soprattutto una spinta all’organizzazione e a una nuova managerialità anche per i consorzi. In questi mesi abbiamo messo in campo degli strumenti utili, come quelli del Piano internazionalizzazione ma ...
  • 18 gennaio 2017

    Prosecco DOP e Mozzarella di Bufala Campana DOP: accordo nord-sud per vigilare sul mercato

    I Consorzi di tutela del Prosecco DOP e della Mozzarella di Bufala Campana DOP, insieme per vigilare sul mercato. Se ne parlerà durante l'incontro che si sviluppa nell’ambito di studio dell’evoluzione dell’attività di vigilanza tra nuove tecnologie e sinergie tra consorzi, che si terrà a Roma, il 18 gennaio - ore 12.00 - nella sala Cavour del Ministero delle politiche agricole, in via XX Settembre. Parteciperanno Luica Bianchi Capo dipartimento Mipaaf con un intervento sulle sinergie tra i consorzi di tutela; Stefano Zanette presidente del consorzio Prosecco DOP e Domenico Raimondo presidente del consorzio Mozzarella di Bufala Campana DOP approfondiranno i temi del protocollo di vigilanza Prosecco - Bufala Campana; Raffaele Borriello direttore generale Ismea, interverrà in relazione alla piattaforma informatica Ismea per lo scambio e la raccolta di informazioni. Concluderà l’incontro Stefano Vaccari Capo dipartimento ICQRF con un’analisi dell’impatto di ...
  • 21 dicembre 2016

    Qualivita in Finlandia promuove il sistema delle Indicazioni Geografiche

    Progetti congiunti con le organizzazioni finlandesi per rafforzare la qualità agroalimentare attraverso i il sistema europeo DOP IGP   Si rafforzano i legami tra il sistema delle Indicazioni geografiche italiano e la Finlandia dopo gli incontri che si sono tenuti nei giorni scorsi ad Helsinky fra la Fondazione Qualivita ed gli esponenti delle organizzazioni di settore del paese artico. Dopo il progetto formativo realizzato da Qualivita in Norvegia, si conferma con la Finlandia l’interesse dei paesi scandinavi alla conoscenza delle DOP IGP ed in particolare al modello dei Consorzi di tutela e della filiera di qualità italiana. Grande attenzione anche alle attività messe in campo dalle associazioni AICIG, Federdoc e dal Ministero delle politiche agricole, nello specifico quelle riguardanti gli accordi con la GDO e quelle relative a promozione e tutela nel mondo digitale. Il direttore Generale della Fondazione Qualivita Mauro Rosati ha esposto ai rappresent...
  • 19 dicembre 2016

    Formaggi e salumi, DOP e IGP italiane e francesi insieme per tutela e valorizzazione

    Potenziare e rendere più efficaci, anche come strumento di regolazione del mercato, i piani produttivi attraverso una serie di proposte che saranno presto sul tavolo della Commissione Europea. E’ il patto che i Consorzi di tutela delle DOP e IGP italiane e francesi nel settore salumi e formaggi hanno stretto grazie all’incontro tenutosi di recente a Reggio Emilia. Al tavolo del confronto i Consorzi italiani, formaggi Asiago DOP, Grana Padano DOP, Parmigiano Reggiano DOP, Pecorino Romano DOP, Prosciutto di Parma  DOP e Prosciutto di San Daniele  DOP e quelli francesi dei formaggi DOP della Savoia e del Comte'. “Analizzare l'esperienza nell'applicazione di questo recente strumento di regolazione dell'offerta introdotto dalle norme comunitarie ci mette in grado di fornire delle indicazioni al legislatore in modo da rendere i piani produttivi sempre più adatti alle necessità di valorizzazione e tutela delle denominazioni”, spiega soddisfatto Giuseppe Liberatore ...
  • 7 dicembre 2016

    QUALIVITA – Evento per i 20 anni della DOP Prosciutto Toscano

    Una presentazione per evento di celebrazione dei 20 anni della denominazione del Prosciutto Toscano DOP, organizzato dal Consorzio di tutela il 7 dicembre 2016. Il direttore generale di Qualivita Mauro Rosati propone un intervento su "Il futuro delle Indicazioni Geografiche fra tradizione e innovazione", ad un target di addetti alle vendite di boutique alimentari & specialty, banconisti, importatori e stampa di settore. PresentazioneProsciuttoToscanoDOP
  • 7 dicembre 2016

    Prosciutto Toscano DOP: 20 anni di denominazione

    Mercoledì 7 dicembre dalle 10.30 alle 12.30 Mauro Rosati, direttore generale di Fondazione Qualivita, interverrà all'evento di celebrazione dei 20 anni della denominazione del Prosciutto Toscano DOP, organizzato dal Consorzio di tutela presso nella Sala Pegaso di Palazzo Sacrati a Firenze. Per festeggiare questo primo traguardo e analizzare le prospettive di sviluppo futuro interverranno da Marco Remaschi,  assessore all'agricoltura Regione Toscana, Giovanni Bettarini, assessore sviluppo economico Comune Firenze, Nicola Levoni, presidente di ASSICA, Cristiano Ludovici, presidente Consorzio Prosciutto Toscano DOP, Francesco Sirtori, della facoltà di Agraria dell'Università di Firenze, Giuseppe Liberatore, presidente AICIG, Luca Sani, presidente Commissione Agricoltura alla Camera dei Deputati. Il Consorzio d tutela per l'anno in corso ha avuto un aumento del +64% (dati Ismea) riguardo la domanda interna e l’export rappresenta ben il 10% del fatturato (a pochi giorni ...
  • 31 ottobre 2016

    L’Indicazione Geografica conta: i cibi DOP e IGP vendono di più

    I prodotti che riportano in etichetta da dove provengono, e che anzi se ne fanno un vanto, incontrano maggiormente la fiducia dei consumatori. Questione di chiarezza e di onestà, oppure semplicemente di maggiore informazione, fatto sta che gli alimenti che possono fregiarsi di un marchio DOP oppure IGP vendono di più di quelli "anonimi". Lo dice una ricerca di Ismea e Aicig, l'Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche. Nei prodotti DOP e IGP venduti a peso fisso le vendite in valore hanno registrato uri +7% su base annua (rispetto al+1,2%o rilevato dall'intera spesa agroalimentare), accompagnato dal +12,1% dei volumi. Più in generale, l'indagine ha rilevato come i prodotti «ad indicazione geografica» facciano registrare «contrazioni meno forti rispetto alla tendenza generale del mercato». Si tratta di indicazioni importanti, soprattutto perché arrivano da un servizio di monitoraggio capillare che tiene sotto controllo l'andamento delle vendite nella ...
  • 28 ottobre 2016

    Ismea-Aicig: i marchi a Indicazione Geografica garantiscono una maggiore capacità di difesa del valore

    Sono disponibili i primi dati dell'importante servizio di monitoraggio del mercato nazionale e di salvaguardia dei prodotti a IG (gennaio-agosto 2016) messo a punto da Ismea - Istituto di Servizi per il Mercato agricolo Alimentare, sulla base di una convenzione specifica con Aicig - Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche. Il servizio permette di avere una visione complessiva sull'andamento degli acquisti finali di prodotti a IG nelle categorie commerciali più rappresentative; tendenze alimentari nelle diverse aree geografiche; scelte dei canali e comportamenti d'acquisto: correlazione tra acquisti e variabili socio-demografiche; azioni di promozione realizzate dalla GDO sulla categoria. In questa fase di start up, l'attività ha analizzato le opportunità e i limiti offerti dalle differenti banche dati che poi saranno organicamente composte per rendere fruibili e leggibili i dati. Gli strumenti di monitoraggio riguardano un campione di pr...
  • 17 ottobre 2016

    Aicig fa il punto sulle attività di verifica e salvaguardia delle DOP e IGP

    Torna a riunirsi il Gruppo Legale AICIG per fare il punto sulle attività di monitoraggio del mercato nazionale e di salvaguardia dei prodotti a IG. Stavolta a San Daniele del Friuli, grazie alla collaborazione con il Consorzio del Prosciutto di San Daniele socio fondatore dell'Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche nella città simbolo identificativa di uno dei maggiori rappresentanti del Made in Italy agroalimentare nel mondo come il Prosciutto di San Daniele DOP. Nell’ottica del continuo miglioramento nella tutela del prodotto e di una sempre maggior garanzia nei confronti dei consumatori – dichiara il Direttore Generale del Consorzio del Prosciutto di San Daniele e Consigliere AICIG, Mario Emilio Cichetti – è stato avviato con Aicig, in parallelo all’ordinaria attività di vigilanza già svolta dai Consorzi, il monitoraggio collettivo e coordinato dei prodotti a Indicazione Geografica. Questo incontro di aggiornamento, che sarà ospitato presso ...
  • 15 settembre 2016

    AICIG: monitoraggio, vigilanza e web listening, la reputazione delle IG in rete

    Si è tenuto ieri presso la sede del Consorzio del formaggio Parmigiano Reggiano a Reggio Emilia l'incontro aperto del gruppo legale di AICIG volto ad approfondire le tematiche legate all'attività di monitoraggio e vigilanza rivolto ai Consorzi associati all'Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche. L'incontro è stato introdotto dal Direttore del Consorzio formaggio Parmigiano Reggiano Riccardo Deserti che ha affermato: "L'incontro realizzato da AICIG si è concentrato sulla vigilanza, che per i prodotti DOP è di fondamentale importanza, soprattutto con l'evoluzione dei canali commerciali e con l'introduzione dei tanti sistemi legati al web e alla commercializzazione online. Inoltre, per la prima volta il tema è stato affrontato unendo i consorzi dei prodotti alimentari con quelli dei vini, proprio per lavorare in sinergia e dare valore alle DOP e alle DOC come "sistema Paese". Quindi vigilanza condivisa significa più tutela per tutti a favore dei consum...
  • 14 settembre 2016

    Pomodoro di Pachino IGP: Macfrut e Chianti tra i prossimi appuntamenti

    Ci sarà anche il Pomodoro di Pachino IGP tra le eccellenze agroalimentari che la Regione Sicilia schiererà presso lo stand del Macfrut, in programma a Rimini dal 14 al 16 settembre 2016. Un’occasione che negli anni si rinnova per riconfermare il ruolo di primo piano che il Pomodoro di Pachino IGP ricopre nella produzione ortofrutticola italiana. “Siamo felici di essere stati inclusi nell’iniziativa della Regione Sicilia- spiega il presidente del Consorzio Sebastiano Fortunato- perché il Macfrut è sempre un’occasione importante di confronto con altre realtà del panorama ortofrutticolo italiano e di incontro con buyer e stakeholder di settore. Riteniamo importante esserci, come già abbiamo fatto negli anni precedenti più volte”. Il Macfrut non è però l’unica occasione di visibilità per il prodotto e per il territorio, ospiti a Firenze il prossimo 24 settembre all’evento organizzato in occasione dei 300 anni del Chianti classico. L’invito è giunto ...
  • 13 settembre 2016

    Dalla Sicilia la Pesca di Leonforte IGP che matura sugli alberi in sacchetto

    La Pesca di Leonforte IGP matura più tardi delle altre pesche, da settembre a metà novembre e ogni frutto cresce sugli alberi protetto da un sacchetto di carta per evitare il flagello della mosca mediterranea. E'  un prodotto di nicchia, di grande qualità che si caratterizza per le sue proprietà organolettiche, profumatissima, di colore giallo intenso con la polpa soda e dolce e per la quasi totale assenza di residui tossici. La pesca di Leonforte non è una ma tante antiche varietà locali. La produzione media annua è di 400 tonnellate, di cui solo la metà o meno è destinata a diventare IGP. A coltivarla sono 20 produttori aderenti al Consorzio di tutela nell'entroterra siciliano in provincia di Enna, nel territorio di Leonforte si ha la più significativa produzione ma anche ad Assoro, Agira, Enna e Calascibetta. La distribuzione avviene per il 90% in Italia, anche in grandi catene della Gdo, tuttavia forniture sono state inviate in Germania e, per la prima volta, ...
  • 7 settembre 2016

    Pesca di Leonforte IGP, a Roma un convegno AICIG per raccontare la sua storia

    Il 7 settembre, a Roma, presso la sede AICIG, in via XX Settembre 98/G, si terrà un Convegno dedicato alla Pesca di Leonforte IGP, per presentare il prodotto e spiegare la particolare tecnica dell’insacchettamento che da sempre caratterizza questo tipo di produzione siciliana. Durante i lavori del convegno, ci sarà spazio per l'analisi dei valori nutrizionali e una  degustazione guidata da Domenico Di Stefano, responsabile del Consorzio di tutela della Pesca di Leonforte IGP. Fra gli obiettivi del convegno, quello di sensibilizzare amministratori pubblici e privati, operatori del settore e consulenti per definire delle linee guida finalizzate alla valorizzazione della Pesca di Leonforte IGP, che deve essere  vista non solo come produzione di eccellenza, ma come opportunità di rilancio economico e di sviluppo del territorio. Nel tempo  questa coltivazione è riuscita ad affermarsi da  coltivazione occasionale e prodotto di nicchia a realtà importante della peschic...
  • 5 agosto 2016

    TTIP, punto interrogativo sui negoziati in attesa delle elezioni USA

    Una sempre più tangibile preoccupazione aleggia sul destino dei trattati di libero scambio TTIP e CETA che l'UE sta portando avanti rispettivamente con Stati Uniti e Canada. A esternarla è il Presidente di AICIG, l'Associazione Italiana dei Consorzi Indicazioni Geografiche Giuseppe Liberatore che nel fare il punto sulle trattative dopo tre anni e quattordici round negoziali – l’ultimo si è tenuto lo scorso 13 luglio a Bruxelles - ci tiene a sottolineare come la conclusione dell'accordo sia in realtà sempre più lontana, in particolare sul tema delle Indicazioni Geografiche tra organizzazioni europee che chiedono un riconoscimento effettivo delle IG sul mercato USA e stakeholder americani. Questi ultimi, pur non essendo contrari in linea teorica al concetto delle IG hanno sottolineato come l’uso dei nomi generici che contraddistinguono prodotti alimentari d’origine statunitense non possa essere abbandonato perché il business annuale per i produttori americani ...
  • 30 giugno 2016

    TTIP e IG: Liberatore (Aicig) al Parlamento Europeo per fare il punto sui negoziati

    Indicazioni Geografiche protagoniste ieri pomeriggio a Bruxelles, nell'incontro tenutosi al Parlamento Europeo per fare il punto sul TTIP. Per l'Italia era presente l'Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche - AICIG - con il Presidente Giuseppe Liberatore e il Segretario Generale Leo Bertozzi. Fondata dieci anni fa con l'obiettivo di riunire i Consorzi di Tutela dei prodotti agroalimentari di qualità, oggi AICIG rappresenta 60 realtà tra DOP e IGP equivalenti a più del 90% del valore economico totale delle IG italiane ovvero 6,4 miliardi di euro in produzione e 2,8 miliardi di euro in esportazioni. Rapportando tale quota a livello comunitario, AICIG copre circa un terzo del valore economico totale delle indicazioni geografiche dell'UE per il settore agroalimentare. Il totale delle DOP e IGP italiane, equivalenti a un valore di 13,4 miliardi di euro secondo l'ultimo Rapporto Ismea-Qualivita, rappresenta un asset di primaria importanza per l'agroalimentare ...