Argomento: Afidop

  • 30 maggio 2018

    Raimondo, presidente della Mozzarella di Bufala Campana DOP, nuovo presidente Afidop

    Domenico Raimondo è il nuovo presidente di Afidop,  l’Associazione dei Formaggi Italiani DOP e IGP. Il numero uno del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP, è stato eletto all’unanimità nel corso dell’assemblea annuale dei soci di Afidop, che si è svolta a Reggio Emilia, nella sede del Consorzio di Tutela del Parmigiano Reggiano DOP. Quarantasette anni, salernitano, una passione per la politica e l’equitazione, quarta generazione di “mastro casaro”, Raimondo è da 7 anni alla guida del Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana DOP. È la prima volta del prestigioso riconoscimento per il più importante Consorzio di Tutela del Sud. Nel corso dell’assemblea dei soci è stata nominata anche la nuova Giunta esecutiva, di cui fanno parte Renato Invernizzi (Gorgonzola DOP) con l’incarico di vicepresidente; Nicola Cesare Baldrighi (Grana Padano DOP); Nicola Bertinelli (Parmigiano Reggiano DOP) e Carlo Santarelli (Pecorino ...
  • 30 maggio 2018

    Il Consorzio Pecorino Toscano DOP nella giunta esecutiva di Afidop

    Il presidente del Consorzio di tutela Pecorino Toscano DOP, Carlo Santarelli entra nella Giunta esecutiva di Afidop, Associazione Formaggi Italiani DOP e porta, per la prima volta, il consorzio toscano negli organi esecutivi dell’associazione. La nomina è avvenuta nei giorni scorsi, nel corso dell’assemblea di Afidop, di cui fa parte il Consorzio tutela Pecorino Toscano DOP e che si è svolta a Reggio Emilia insieme all’Assemblea AICIG ed al convegno “L’evoluzione dell’attività di vigilanza nel corso degli ultimi 20 anni: esperienze e proposte di evoluzione normativa”. Il convegno, organizzato da Aicig, ha visto anche la partecipazione e l’intervento di Andrea Righini, direttore del Consorzio tutela Pecorino Toscano DOP. Pecorino Toscano DOP nella giunta esecutiva di Afidop. “Il Consorzio tutela Pecorino Toscano DOP - afferma il presidente Carlo Santarelli - faceva già parte del collegio sindacale di Afidop, ma grazie al nuovo ruolo all’interno ...
  • 13 ottobre 2017

    La Dichiarazione di Bergamo per il G7: salvaguardare la tipicità

    Protezione, cooperazione, trasparenza e investimenti. Sono le leve principali che ieri a Bergamo - in vista del G7 Agricoltura previsto per il fine settimana -, i rappresentanti del mondo delle produzioni alimentari tipiche hanno definito e che proporranno ai ministri agricoli dei Sette Grandi. Non solamente un'azione d'immagine, ma soprattutto un passo coordinato che punta a valorizzare un patrimonio di produzioni che vale centinaia di miliardi di euro e che potrebbe valere molto di più se non fosse continuamente insidiato dalla concorrenza sleale e dalle imitazioni. Basta pensare che solo per il nostro Paese il cosiddetto Italian sounding vale 60 miliardi di euro. Regole coordinate, quindi, ma anche investimenti. Tutto condensato in un documento che è stato subito definito come la Dichiarazione di Bergamo e che è stata presentata nell'ambito di un incontro organizzato da Fondazione Qualivita, Aicig, Federdoc, Assodistil, Federdop, Isit, Afidop, OriGIn e che ...
  • 13 ottobre 2017

    G7 Agricoltura, Qualivita: le IG fanno reddito e possono frenare l’emigrazione

    Mettere la tutela delle produzioni ad Indicazione Geografica (IG) nell'agenda politica di ogni Paese per difenderle sia dalle imitazioni sia dalle fake news che circolano in rete. E' il messaggio che è stato lanciato mercoledì mattina da Bergamo in occasione del "G7 delle Indicazioni Geografiche" Food, Wine e Spirits dove è stato sottoscritto un documento sul valore delle IG. «Abbiamo voluto portare le politiche sulle IG all'attenzione delle agende politiche di tutti i Paesi. Le produzioni tutelate possono essere una magnifica occasione per i Paesi in via di sviluppo per produrre reddito e frenare l'emigrazione come potrebbe essere il caso del Nord Africa», commenta Mauro Rosati direttore generale della Fondazione Qualivita. Oltre al valore sociale, c'è una importante questione di tutela. «Dobbiamo restituire attenzione ai sistemi di protezione, devono essere trovati accordi bilaterali, non dobbiamo farci sorprendere da azioni come il protezionismo di Trump. ...
  • 11 ottobre 2017

    G7GI Conference – GIs Organizations International Meeting

    On the occasion of the G7 meeting of the Ministers of the Agricultural Policies (Agri-G7) that will be held on October 14th-15th 2017 in Bergamo, a side event - the "G7 - Geographical Indications Conference” – will also take place. Its main objective is to confirm the importance of the GIs sector within the international policy plan. Delegations of producers’ organizations of the G7 Countries are invited to have a seat at the meeting, to discuss in front of other invited delegations about important topics involving the GI products. Thanks to the presence at the Agri-G7 of international Ministers and decision makers in agricultural policy, as well as Members of the EU Parliament involved in promotion and protection of Geographical Indications, the GIs meeting will be an affirmation - in front of organizations, political representatives and international media gathered at Agri-G7 – of the economic, social and cultural values represented by the model of Appellations of ...
  • 9 ottobre 2017

    Il G7 delle Indicazioni Geografiche è il primo step per tutelare il made in Italy

    A ridosso della settimana del G7 dei ministri dell'Agricoltura si svolgerà a Bergamo anche il G7 delle Indicazioni Geografiche, che vedrà riunite l'11 ottobre le più importanti organizzazioni di settore in rappresentanza di oltre un milione d'imprese e operatori delle filiere agricole, vitivinicole e delle bevande spiritose di tutto il mondo. L'iniziativa, fortemente voluta dalle associazioni italiane Aicig, Federdoc, Isit, Afidop, Qualivita, Assodistil e Federdop (che rappresentano interessi per oltre 15 miliardi di produzione alimentare e di oltre 300.000 imprese) intende mettere al centro del dibattito del G7 il tema della tutela e dello sviluppo delle Indicazioni Geografiche. Di fronte alle recenti richieste indirizzate al presidente Trump da parte delle organizzazioni agricole americane che spingono per il non riconoscimento delle IG negli accordi commerciali, l'incontro di Bergamo vuole porre un argine politico con un preciso obiettivo: ridare spinta ai sistemi di ...
  • 6 ottobre 2017

    Missione in Germania per la Mozzarella di Bufala Campana DOP

    Nuova tappa di promozione internazionale per il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP in questo mese di ottobre. Da sabato 7 fino all’11 ottobre la bufala campana vola in Germania per partecipare a una delle più importante fiere internazionali del settore, l’Anuga di Colonia. La repubblica tedesca rappresenta un Paese strategico per il comparto: è infatti il secondo mercato europeo per export con una quota del 27,25%, appena dietro la Francia che detiene il primato. Il Consorzio sarà presente nella “collettiva” promossa dall’Afidop con Asiago DOP, Gorgonzola DOP, Grana Padano DOP, Parmigiano Reggiano DOP, Pecorino Romano DOP e Caciocavallo Silano DOP. Giunto alla 34esima edizione, l’evento propone 7.200 espositori provenienti da 100 Paesi e circa 160mila buyer da tutto il mondo. Intenso il programma di incontri e degustazioni con l’obiettivo di attirare l’interesse degli operatori internazionali. Appuntamento allo stand Afidop Hall ...
  • 5 ottobre 2017

    G7 Indicazioni geografiche – Afidop, Baldrighi: “Proseguire e migliorare gli accordi di libero scambio UE”

    Afidop – Associazione Formaggi Italiani DOP – raggruppa i Consorzi di tutela dei formaggi a denominazione di origine protetta. La maggior parte di questi Consorzi tutela delle caratteristiche fondamentali di questi prodotti, le cui caratteristiche sono  strettamente legate al territorio di origine. Praticamente tutte le Regioni, le tradizioni e le tipologie di formaggi si ritrovano in AFIDOP: dai formaggi freschi a quelli stagionati, dai formaggi a pasta cruda a quelli a pasta semicotta o cotta o filata, dai formaggi vaccini a quelli prodotti con latte di pecora, di bufala e di capra. Dalle grandi produzioni che superano il milione di quintali a quelli che non superano le poche centinaia. Un panorama vastissimo, quindi, e largamente rappresentativo, in grado di portare nel mondo un messaggio di qualità che non ha pari.  Le DOP italiane,  provenienti tutte da storie di cultura millenaria e che assorbono tra l’altro oltre la metà del latte prodotto in Italia, sono ...
  • 26 maggio 2017

    AICIG e Afidop: servono tempi più brevi per modificare i disciplinari

    Dall'incontro "I Consorzi di tutela e l’evoluzione della normativa: disciplinari e statuti" organizzato da AICIG (Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche) e Afidop è emerso che “I tempi eccessivamente lunghi e tortuosi per la registrazione delle modifiche ai disciplinari dei consorzi di tutela, creano difficoltà e oggettive perdite di opportunità ai vari comparti produttivi”. Lo ha denunciato il presidente dell'Associazione Formaggi Italiani DOP IGP Nicola Baldrighi. “Le modifiche ai disciplinari si rendono molto spesso necessarie al fine di adeguare la realtà produttiva all’evoluzione della filiera e alle esigenze del mercato. L'attuale sistema– prosegue Baldrighi - prevede che, dopo la procedura nazionale per l’approvazione delle modifiche, ci sia una seconda lettura da parte della Commissione Europea, la quale talvolta richiede ulteriori informazioni con conseguente allungamento dei tempi ben oltre quelli previsti dal Regolamento n.1151/...
  • 24 maggio 2017

    Aicig: assemblea annuale e convegno sull’evoluzione della normativa

    Giovedì 25 maggio ore 10.00 a Roma, presso la sede di Confcooperative, la Fondazione Qualivita parteciperà al convegno "I Consorzi di tutela e l’evoluzione della normativa: disciplinari e statuti" nell'ambito dei lavori dell’assemblea annuale 2017 di AICIG -  Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche -  alla presenza dei 65 Consorzi soci e del Vice-Ministro Mipaaf Andrea Olivero. Temi generali dell’incontro, coordinato dal dirigente Mipaaf, Luigi Polizzi, saranno i principali ambiti di sviluppo del settore delle Indicazioni Geografiche. Sulla tematica "Gli statuti dei Consorzi di tutela a seguito della Legge 526/99: analisi e proposte" interverranno Cesare Nicola Baldrighi, Presidente Afidop e Presidente del Consorzio Grana Padano DOP e Giuseppe Liberatore, Presidente Aicig e Direttore Olio Chianti Classico DOP. Leo Bertozzi, Segretario Aicig e Massimo Vittori, Direttore Origin, faranno il punto su "I 'Gruppi di produttori' negli ...
  • 10 febbraio 2017

    Formaggi DOP, crescita con regìa: in aumento produzione e export

    Per i formaggi DOP made in Italy crescono produzione ed export con buona pace di polemiche ormai lontane sui possibili danni alla concorrenza derivanti da un regime di programmazione dell'offerta come quello in vigore per le Dop. E infatti questo il dato più rilevante emerso dalla recente assemblea di Afidop (l'associazione dei prodotti lattiero caseari a denominazione d'origine) che si è tenuta nei giorni scorsi presso la nuova sede del consorzio di tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP, all'interno della Reggia di Caserta. I dati infatti parlano chiaro: nel corso del 2016 la produzione di formaggi DOP — che equivale a circa il 50% della produzione casearia totale — ha registrato un ulteriore aumento rispetto all'anno precedente, confermando il trend positivo ormai in corso da qualche anno. Tra il 2015 e il 2016 la produzione ha infatti raggiunto circa 524mila tonnellate con un incremento del 4% rispetto all'anno precedente. Gli aumenti derivano principalmente ...
  • 16 giugno 2016

    Formaggi DOP italiani, domani gli Stati generali

    Venerdì, ad Alghero, andranno in scena gli Stati generali dei formaggi italiani DOP organizzati da organizzata dall’Associazione dei formaggi italiani Dop. L'incontro servirà per fare il punto sul comparto tra crisi, pericoli di contraffazione e nuove strategie di promozione. All’assemblea annuale, predisposta da Afidod in collaborazione con il Consorzio di tutela del Pecorino Romano DOP, partecipano tra gli altri il viceministro delle Politiche Agricole Andrea Olivero, il presidente di Afidop Cesare Baldrighi, l’assessore regionale dell’Agricoltura Elisabetta Falchi ed il presidente del Consorzio del Pecorino romano Salvatore Palitta. È la seconda volta che gli organismi di tutela si riuniscono ad Alghero (la precedente nei primi Anni Duemila) e sarà l’occasione per affrontare gli argomenti più di attualità del comparto dei formaggi a Denominazione di origine protetta: la tutela delle Dop, i piani di regolazione dell’offerta produttiva e le azioni comuni ...